Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ un Cosenza guerriero, ma passa la Cremonese (3-2)

E’ un Cosenza guerriero, ma passa la Cremonese (3-2)

Padroni di casa sul 2-0 con Kirilov e Jadid. Mosciaro (dal dischetto) e Calderini nella ripresa riportano i Lupi parità. Decide ancora Kirilov e un super Venturi che poi salva su Napolano.
tifosi a cremonaGli ultras del Cosenza presenti allo stadio Zini di Cremona, una settantina in tutto
E’ stato un Cosenza guerriero, come piace ad ogni tifoso, a battagliare allo Zini di Cremona contro una Cremonese altrettanto dura a morire. Il 3-2 finale non rende onore agli ospiti che, sotto per 2-0, sono stati bravi a trovare la superiorità numerica e il 2-2 con Mosciaro (dal dischetto) e Calderini. Il gol vittoria è stato ancora di Kirilov (doppietta) che ha approfittato di una dormita della difesa dei Lupi. Per il primo impegno stagionale dei rossoblù erano una settantina i supporter dei Lupi partiti a bordo di un bus per seguire dal vivo il Cosenza allo Zini di Cremona. Cappellacci in Tim Cup ha confermato la formazione della vigilia con gli inserimenti di Sassano e Fornito dall’inizio ai lati di Arrigoni e con il tridente dello scorso campionato Alessandro-Calderini-Mosciaro, salvo poi passare al 4-4-2. La Cremonese ha risposto con un modulo speculare, il 4-3-3, dove tocca a Brighenti agire da punta centrale con Mattia Marchi  e Kirilov ai suoi lati. In tribuna il direttore sportivo Mauro Meluso. Di Jadid l’altro gol dei padroni di casa, che devono ringraziare il portiere Venturi (che ha preso il posto dell’espulso Battaiola) se giocheranno a Trapani domenica prossima. (Andrea Corridori)
CRONACA.
1′ Tocca al Cosenza battere il calcio d’inizio
5′ La prima occasione è per la Cremonese. Kirilov si invola sulla sinista, ma è un tentativo che risulta vano.
6′ Calderini sorpreso in off-side lanciato a rete da Arrigoni.
8′ Padroni di casa in vantaggio. Lancio lungo di Marchi che innesca ancora Kirilov che va via in progressione e batte Ravaglia: 1-0. 
11′ Uno-due micidiale dei padroni di casa. Jadid dal limite conclude con potenza verso Ravaglia a cui piega le mani.
16′ La risposta del Cosenza è nei piedi di Arrigoni: da trenta metri prova il tiro, ma la palla sfila via sul fondo. 
25′ Bello schema dei rossoblù con Mosciaro che serve Calderini. Il fantasista ci prova al volo, ma la palla sorvola la traversa.
28′ Cosenza ad un passo dal gol con Bassoli che salva sulla linea di porta dopo una mischia su corner. Mosciaro in girata non riesce a centrare il bersaglio sulla ribattuta.
32′ Calderini si procura un penalty generando il cartellino rosso al portiere Battaiola. Il portiere ha falciato l’attaccante dei Lupi appena entrato in area. Montorfano toglie 
34′ Gol di Mosciaro dagli undici metri
36′ I Lupi, galvanizzati dal gol, insistono e il capitano ci prova calciando però a lato.
38′ Sale la tensione in campo. C’è un accenno di rissa, ne fanno le spese Giorgi e Brighenti della Cremonese e Calderini che vengono ammoniti. 
44′ Cosenza ad un niente così dal 2-2. Sassano serve in area una palla d’oro per Alessandro che non riesce col piattone a pareggiare.
45′ Concesso un minuto di recupero
45’+1′ Fornito calcia alle stelle con l’arbitro, finito nel mirino dei tifosi di casa, che manda tutti negli spogliatoi. 
46′ Squadre in campo senza sostituzioni.
52′ Calderini calcia con potenza verso Venturi che respinge con difficoltà.
55′ Cappellacci dà un accenno di 4-4-2 con Sassano ala destra e Alessandro dirottato a sinistra
59′ Pareggio del Cosenza con Calderini. L’azione si sviluppa sulla sinistra con Alessandro che conclude di potenza. Venturi è impreciso e il fantasista gonfia la rete.
61′ Incredibile allo Zini. La Cremonese passa nuovamente in vantaggio. Favalli sulla sinistra affonda come una lama nel burro e crossa teso. Kirilov approfitta di una difesa immobile e fa 3-2 con un gran colpo di testa.
67′ Su calcio d’angolo di Fornito Mosciaro prova ad indirizzare verso la porta, ma sbaglia la mira.
71′ Due cambi per il Capp: fuori Calderini e Fornito, dentro Tortolano e Criaco. Si resta col 4-4-2 con Mosciaro supportato da Tortolano.
74′ Scambio nello stretto tra Mosciaro e Zanini, ma l’azione è senza esito. Il Cosenza prova il forcing finale.
78′ Mosciaro di testa sfiora il palo alla destra di Venturi.
79′ Cosenza senza punte in campo: dentro Napolano per Mosciaro. E’ l’ultimo entrato a fungere da centravanti.
85′ Miracolo di Ravaglia su Galli 
89′ Tortolano in rovesciata fa gridare al gol i tifosi del Cosenza, ma Venturi manda in corner.
90′ Quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro.
91′ Ancora Tortolano pericoloso, a margine di un suo assalto tira di pochissimo a lato.
94′ Venturi salva su Napolano: incredibile!
94′ Squadre negli spogliatoi, passa la Cremonese.

Il tabellino:
CREMONESE (4-3-3): Battaiola; Marongiu, Giorgi, Bassoli, Favalli; Jadid (73′ Di Francesco), Lombardo, A. Marchi; M. Marchi (34′ Venturi), Brighenti (78′ Galli); Kirilov. A disp.: Palomeque, Zieleniecki, Messetti, Mascolo, Manaj, Nardi, Galli. All. Montorfano
COSENZA (4-3-3): Ravaglia; Zanini, Magli, Blondett, Bertolucci; Sassano, Arrigoni, Fornito (71′ Criaco); Alessandro, Calderini (68′ Tortolano), Mosciaro (79′ Napolano). A disp.: Saracco, Carrieri, Corsi, Perrotta.
All.: Cappellacci
ARBITRO: Rossi di Rovigo
MARCATORI: 8′ e 61′ Kirilov (Cr), 11′ Jadid (Cr), 34′ Mosciaro (Cs, rig), 59′ Calderini (Cs)
NOTE: Spettatori circa un migliaio con una settantina provenienti da Cosenza. Espulso al 32′ Battaiola (Cr) per fallo da ultimo uomo; Ammoniti: Giorgi (Cr), Calderini (Cs), Brighenti (Cr); Angoli: 2-8; Recupero: 1′ pt – 4′ st

Related posts