Cosenza Calcio

Meluso: “Segnali positivi allo Zini. Sul mercato priorità alla difesa”

Il direttore sportivo del Cosenza sottolinea: “A Cremona si è già vista la mano di Cappellacci. Sul 2-2 abbiamo creduto di poter ribaltare la partita, ma c’ha detto male”. 
cremonese-cs3Tortolano e Magli in ripiegamento difensivo durante un attacco della Cremonese (foto negri)
ll direttore sportivo Mauro Meluso domenica pomeriggio era in tribuna allo Zini per assistere dal vivo alla prima uscita stagionale della sua squadra. Il Cosenza, pur non avendo colto la vittoria, ha saputo esprimere elmenti che inducono all’ottimismo l’ambiente rossoblù. “Vero – spiega dalle colonne del Garantista – Ci sono stati diversi aspetti positivi nel match di Tim Cup, ma sebbene avessimo fatto un pensierino a passare il turno, il risultato ci ha punito. Abbiamo impiegato una ventina di minuti prima di prendere le misure agli avversari, poi ho colto segnali di compattezza e di serenità. Senza queste caratteristiche non saremmo tornati in partita”. Specialmente all’inizio, infatti, la retroguardia non è apparsa esente da colpe, con gli attaccanti grigiorossi che hanno trovato vita facile. Anche sul 3-2 di Kirilov, però, i due centrali si sono colpevolmente distratti. “Siamo ad agosto e c’è da registrare ancora qualcosa, ma attenzione: il secondo e il terzo gol sono frutto di prodezze individuali di Jadid e Kirilov. Ad ogni modo la squadra non ha mollato un attimo ed ha palesato di avere già una sua identità. Significa che Cappellacci ha lavorato bene riuscendo ad inculcare la mentalità giusta nella fase precampionato. Peccato non aver completato la rimonta, sul 2-2 li stavamo schiacciando. Ho apprezzato gli accorgimenti tattici (il passaggio dal 4-3-3 al 4-4-2, ndr) e le sostituzioni. Mi hanno ricordato un Chieti-Cosenza da cui i rossoblù sono usciti indenni proprio grazie ai cambi del Capp”. Impossibile non soffermarsi un secondo sul mercato, con il Cosenza alla ricerca di un altro uomo per il pacchetto arretrato dopo l’ingaggio di Tedeschi (da ieri in città, ndr) e un centrocampista che regali muscoli e centimetri alla mediana. “In difesa siamo numericamente di meno – ha chiuso Meluso – del resto contiamo su due terzini appena. La priorità è pertanto riservata alla retroguardia. Siamo vigili, ma devono crearsi i giusti presupposti per chiudere un affare”. Oggi ripresa degli allenamenti alle 16,30. (co. ch.)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina