Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Guarascio e la Lega Top

Cosenza, Guarascio e la Lega Top

– l’editoriale di Piero Bria –
I silani si preparano al “girone di ferro” mentre il suo presidente, per la prima volta, riesce a rendere normale il pre-campionato tra campagna abbonamenti e nuova maglia.
guarascio bandieraGuarascio con la bandiera del 1914 di fianco all’ad Quaglio e al ds Meluso (foto mannarino)
E rieccoci ad affrontare un altro campionato. E che campionato. La Lega Top (perché tale deve essere definita viste le squadre ai nastri di partenza) crea entusiasmo di per sé. Metti nello stesso girone Cosenza, Catanzaro, Reggina, Salernitana, Lecce e compagnia e sai che per forza di cose avrai un seguito come mai prima. Non abbiamo mai risparmiato critiche a Guarascio ma, a differenza degli anni passati, il presidente rossoblu è riuscito a fare le cose in maniera normale. Il che fa specie, è giusto dirlo. Perché partire in ritiro e allestire una rosa in tempi consoni, presentare la maglia e dare il via alla campagna abbonamenti prima ancora che inizi il campionato, abbassare a dieci euro la curva dimostrano come a volte le cose normali possano stupire. Soprattutto se non ci si è abituati. E allora Guarascio ha conquistato un punto cosciente che nulla è ancora fatto. Perché da domenica sarà il campo a rendere nitido ciò che oggi può sembrare in bianco e nero o a rendere acre quello che si pensava fosse dolce e profumato. Tanti, troppi derby per un campionato anomalo dove la tecnica passerà in secondo piano e l’aggressività e la cattiveria agonistica saranno gli ingredienti che i tifosi apprezzeranno di più. Non ci si può più nascondere. Che la Lega Top abbia inizio…fino all’ultimo respiro.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it