Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Capp tra due moduli. Mosciaro rientra prima negli spogliatoi

Cosenza, Capp tra due moduli. Mosciaro rientra prima negli spogliatoi

Oggi contro la Berretti primo tempo col 4-3-3 e ripresa col 4-4-2 visto a Salerno. Il capitano, scuro in volto, ha abbandonato il campo lamentando un fastidioso mal di schiena.
calderini e criacoCalderini e Criaco durante un allenamento della fase precampionato (foto mannarino)
A Cappellacci, evidentemente, è piaciuta l’idea di passare al 4-4-2 tanto da aver utilizzato anche pomeriggio nel test contro la Berretti di De Angelis il più classico dei moduli nella seconda frazione di gara. Il tecnico rossoblù ha sfruttato tutti gli uomini a disposizione dando la possibilità all’organico di potersi esprimere secondo le proprie caratteristiche. Hanno preso parte al primo tempo sul rettangolo verde del Macrì, all’interno della struttura del Real Cosenza, i calciatori non impiegati nella positiva trasferta dell’Arechi. A difesa di Saracco hanno agito da destra a sinistra Zanini, Carrieri, Tedeschi e Bertolucci; in mediana spazio al giovanissimo Greco e Fornito nella posizione di interni con la cabina di regia affidata ad Arrigoni. Prima linea composta da Perrotta in posizione di centravanti classico, da Tortolano e Mosciaro sulle ali. Proprio questi due hanno realizzato un gol a testa prima del break che ha visto protagonista il capitano. Manolo, infatti, non si è accomodato con i compagni in panchina, ma è rientrato anzitempo negli spogliatoi lamentando un fastidioso mal di schiena. Il problema, già segnalato ieri allo staff medico, era stato ricorrente anche nella scorsa stagione. Nella ripresa invece spazio al 4-4-2 che ha strappato un prezioso punto a Salerno. Con Ravaglia in porta hanno giostrato Ciancio e Sperotto lungo le corsie laterali e la coppia Blondett-Magli in marcatura. A centrocampo la diga Corsi-Criaco, sugli esterni Alessandro e Sassano. In attacco Calderini, autore di un gran gol al volo, ha giocato qualche metro dietro Cori. In vista del match di sabato contro il Foggia, è certo l’inserimento di Zanini al posto dello squalificato Ciancio, mentre la disponibilità di Arrigoni potrebbe indurre Cappellacci a tornare subito al 4-3-3. Tutto dipende dal playmaker: senza sarebbe 4-4-2. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts