Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: multa al Cosenza

Giudice Sportivo: multa al Cosenza

Rossoblù sanzionati a causa di un fumogeno lanciato sulla pista di atletica. In tutto sono cinque i calciatori appiedati, a Quinto del Foggia inflitte due giornate di squalifica.
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta dell’ 8 Settembre 2014 ha adottato una serie di deliberazioni che interessano direttamente il Cosenza perché per la multa ricevuta a causa del comportamento dei suoi sostenitori. Di seguito si riportano tutti i provvedimenti assunti nella giornata disputata tra venerdì e domenica. 

AMMENDE SOCIETA:
2000 VIGOR VIGOR LAMEZIA S.R.L. per aver fatto mancare
all’arbitro per l’intero tempo di gara la bomboletta spray evanescente; perché propri sostenitori al 35’del secondo tempo intonavano reiterati cori offensivi verso le forze dell’ordine.
1500 EURO BENEVENTO CALCIO S.P.A. perchè propri sostenitori, più volte durante la gara, intonavano in modo reiterato e coordinato cori offensivi verso un calciatore della squadra avversaria.
1500 EURO PAGANESE CALCIO 1926 SRL perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni e facevano esplodere un petardo, senza conseguenze; per aver causato breve ritardo sull’orario d’inizio della gara.
1500 EURO SALERNITANA 1919 S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso indirizzavano verso un assistente arbitrale numerosi sputi, alcuni dei quali lo raggiungevano alle spalle e spruzzi d’acqua che lo raggiungevano in una occasione.
1000 EURO JUVE STABIA S.R.L. perchè propri sostenitori, più volte durante la gara, intonavano cori offensivi verso il Presidente Federale.
1000 EURO SAVOIA 1908 S.R.L. per indebita presenza negli spogliatoi, durante l’intervallo della gara, di persona non autorizzata; perchè un proprio tesserato nell’intervallo della gara danneggiava la porta dello spogliatoio (obbligo risarcimento danni, se richiesto).
500 EURO COSENZA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni, uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze.

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
QUINTO MARCELLO (FOGGIA CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
IDDA RICCARDO (CASERTANA S.R.L.)
per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
DE GIORGI FRANCESCO (MARTINA FRANCA 1947 SRL) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
DONIDA NICOLO (LECCE SPA) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
TUNDO EDOARDO (MELFI S.R.L.) per doppia ammonizione
per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

Related posts