Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ la settimana di Mosciaro. Ma il rinnovo oggi sembra una chimera

E’ la settimana di Mosciaro. Ma il rinnovo oggi sembra una chimera

Manolo, pronto a riprendersi sabato il posto in squadra e la fascia di capitano, oggi compie 29 anni. L’unico cosentino rimasto in organico non è più al centro del progetto del Capp.
mosciaro con foggiaMosciaro nello spezzone di gara contro il Foggia. Per lui solo 62′ totali (foto mannarino)
Dovrà essere la settimana di Mosciaro, intenzionato a farsi un regalo per il suo compleanno. Il capitano del Cosenza, che oggi compie 29 anni, è pronto a riprendersi la maglia da titolare e a dimostrare tutto il suo valore. Dopo le non brillanti prestazioni del reparto offensivo nelle ultime giornate, comunque mai innescato da un centrocampo lento e prevedibile, il bomber dei rossoblù è probabile che sabato ritorni leader della prima linea contro una formazione che ha sorpreso perfino gli addetti ai lavori nelle tre giornate sin qui disputate. La Lupa Roma è un cliente scomodo, che viaggia sulle ali dell’entusiasmo e galvanizzato dai sette punti conquistati contro formazioni del calibro di Lecce e Messina a cui si è aggiunto il successo di misura con la Paganese. Che Mosciaro non sia più considerato inamovibile da parte di Cappellacci è qualcosa che già l’anno scorso era stato palesato dal trainer a margine di una serie di esclusioni eccellenti. A domande precise, anche ad inizio campionato, ha sempre ribadito che Manolo è uno degli elementi più importanti del gruppo e con maggiore qualità. Sinora, però, nell’undici titolare sono finiti gli altri. Unico cosentino rimasto in organico con Fornito, altro calciatore a cui non è stata data la possibilità di mettersi in mostra, Mosciaro non ha mai nascosto le proprie idee, ma ha sempre accettato le decisioni dell’allenatore. In estate è stato confermato dal presidente Guarascio che ne parlò col tecnico al momento della firma del biennale, ma l’utilizzo col contagocce lascia ipotizzare che, se le cose non dovessero cambiare, a gennaio le strade potrebbero anche dividersi. Il capitano è in scadenza di contratto ed appare difficile ad oggi che il Capp possa chiedere alla società di intavolare una trattativa per il rinnovo. Del resto, l’uomo forte di Via degli Stadi è proprio l’allenatore e Mosciaro ha giocato appena 62 minuti in tre giornate: 11 a Salerno, 23 col Foggia e 28 a Barletta. (Luca Sini) 
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it