Cosenza Calcio

Cosenza-Lupa Roma: l’avversario

E’ la terza squadra della capitale, “equidistante” da Roma e Lazio. Il tecnico Cucciari non si discosta dal 4-3-3. Occhio a Tajarol e Perrulli in attacco. il regista della squadra è Capodaglio.
lupa roma esultanzaL’esultanza dei capitolini che è valsa i tre punti nel match d’esordio col Lecce (foto luparoma.it)
La Lupa Roma di Alessandro Cucciari non si discosterà minimamente dal 4-3-3 e da quell’idea di gioco che ha permesso alla “terza squadra” della capitale non solo di ottenere la promozione in Prima divisione, ma ti posizionarsi al vertice della classifiche dopo le prime tre giornate di campionato. I giallorossi-biancazzurri (colori sociali scelti per indicare l’equidistanza totale da Roma e Lazio) sono un’invenzione di Alberto Cerrai, un presidente capace di centrare due promozioni consecutive dall’Eccellenza fino alle porte della B. Merito di un patron che ha saputo puntare su alcuni dei migliori dirigenti in circolazione, creando uno staff pronto a prendere in mano la situazione anche in questa nuova difficile e affascinante avventura. Il mercato è stato condotto in maniera morigerata, nessun nome di grido, ma elementi funzionali in grado di garantire continuità al progetto a medio termine tracciato dalla società. Il fulcro del gioco è senza dubbio capitan Perrulli, una sorta di regista avanzato che parte spesso dalla sinistra ma gode di una certa libertà nelle azioni offensive romane. Lo dimostrano i due assist confezionati nel vittorioso esordio in rimonta contro il Lecce. Al suo fianco Leccese e Testardi. Cucciari può contare anche sul giovane talento Moras, arrivato in prestito dall’Udinese insieme al suo compagno Hoxa, e su Tajarol, autentico trascinatore lo scorso anno e calciatore arrivato troppo tardi (non per colpa sua) nel professionismo. Proprio Tajarol è il miglior marcatore dei capitolini con due centri. In mezzo al campo l’allenatore punta sul regista: Paolo Capodaglio, anche lui confermato. Il metronomo della Lupa riesce a garantire tantissima qualità in fase di possesso, ma anche a regalare grande equilibrio a tutta la squadra in fase difensiva. Molto bravo a scivolare all’occorrenza sulla linea dei due centrali, Capodaglio è un punto di riferimento importantissimo per tutti i suoi compagni. Accanto a lui altro Davide Raffaello partito dall’Eccellenza anche se, già ai tempi dell’Isola Liri, aveva calcato questi palcoscenici al tempo della Seconda Divisione. Il terzetto è composto molto spesso da Lorenzo Cerrai, tanto professionismo nelle giovanili, giocatore molto ordinato e dinamico. Occhio, naturalmente, anche a Prevete, elemento molto duttile e bravo a farsi trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. In queste ultime settimane, però, ha guadagnato terreno un altro protagonista della grande scalata della Lupa: si tratta di Danilo Scibilia, che ha brillato sia contro il Grosseto che domenica ad Aprilia. Chiudiamo con il reparto arretrato. In porta è arrivato il giovanissimo Rossi, classe ’91, in prestito dall’Atalanta, Nonostante i suoi ventitré anni ha già dimostrato di saper reggere le pressioni di questa categoria. Sulle fasce a sinistra agisce Celli, ragazzo cresciuto nei migliori vivai dilettantistici di Roma e che finalmente potrà giocarsi le sue chance, meritatissime, nel calcio che conta dopo aver invano inseguito questo sogno negli anni passati. A destra il tecnico può contare su Frabotta, talentino ventenne cresciuto nel Frosinone, mentre al centro due volti nuovi. Si tratta di Conson e Cascone. Il primo, proveniente a titolo definitivo dall’Esperia Viareggio, gioca già come un veterano nonostante sia un classe ’90. Si è già calato perfettamente negli schemi di Cucciari e nonostante sia sbarcato sul pianeta Lupa da poco più di un mese sembra vestire questa maglia da anni. Al suo fianco l’ultimo acquisto, Pietro Cascone, la stagione scorsa diviso tra Ischia Isolaverde e Melfi. Un giocatore di categoria, pronto a mettere la sua esperienza al servizio del gruppo. E dell’obiettivo, naturalmente. Una permanenza nella categoria tranquilla, quello tracciato ad inizio stagione, da raggiungere il prima possibile. E il successo contro il Lecce è il miglior viatico per centrarlo. (Salvatore Mannarino)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina