Cosenza Berretti

Berretti: poker Reggina a Cosenza. Ma il risultato è bugiardo

Gli amaranto dilagano in zona Cesarini dopo essere stati a guardare l’offensiva degli uomini di De Angelis che recriminano per il comportamento dell’arbitro. Espulso Perrotta.
de angelis e pataniaDe Angelis e Patania in panchina. La Berretti ha giocato bene, ma ha perso (foto mandarino)
Una partita stregata per l’esordio casalingo della Berretti di Stefano De Angelis nel derby contro la Reggina. Il risultato inganna perché credere che lo 0-4 possa fotografare quanto accaduto sul rettangolo di gioco è qualcosa che più falso non si può. In un match che il Cosenza avrebbe meritato perlomeno di pareggiare (e l’1-1 sarebbe stato perfino stretto), ha incassato tre reti in zona Cesarini ed ha perso Perrotta che si è macchiato di un fallo di reazione nel recupero. Insomma, la dea bendata si è girata dall’altra parte ed ha baciato i cugini dello Stretto. CRONACA. De Angelis e Tedesco si ritrovano dopo essersi incrociati per anni sui campi della B e scelgono di affrontarsi con due moduli speculari. Il 4-2-3-1 è simmetrico, ma le due formazioni non si annullano affatto. I padroni di casa macinano gioco e dominano in senso assoluto nel primo tempo. Trombino apre la sagra della sfortuna colpendo il palo, poi il diagonale di Falbo, uno dei migliori insieme al ’98 Novello, fa la barba al legno con Palumbo battuto. E’ un Cosenza tambureggiante al punto che poco dopo il pipelet amaranto compie un miracolo su Nigro. La Reggina ha molta qualità, ma sterile e fine a se stessa nella parte centrale della partita. La ripresa inizia come peggio non poteva. Puterio e Montagnese combinano una frittata e permettono a Lancia di siglare l’1-0. Nell’azione del gol il portiere rossoblù si becca una ginocchiata in testa che lo costringe al forfait e agli esami ospedalieri (la tac ha rassicurato tutti, ndr). Al suo posto entra Calderaro, tesserato dal Crotone sabato mattina giusto in tempo per la gara. I Lupacchiotti si spingono in avanti, ma, pur meritando il pari, trovano l’ostacolo dell’arbitro. Scalone alza il gomito in area ed impedisce a Nigro di colpire a rete: le proteste dei padroni di casa non servono nemmeno quando all’80’ Palumbo prende la palla con le mani fuori dall’area con Trombino lanciato a rete. E’ una giornata no che si concretizza con le punizioni meravigliose di Lorefice e Mangiola intervallate dall’acuto di Di Napoli in contropiede. C’è tempo pure per il rosso di Perrotta che poco prima aveva sfiorato la gioia personale. Finisce male, ma De Angelis ha di che essere soddisfatto per l’organizzazione e l’intensità mostrata dai suoi, un po’ meno per alcuni episodi che hanno visto protagonisti i singoli calciatori. (Luca Sini)

Il tabellino:
COSENZA-REGGINA 0-4
COSENZA (4-2-3-1): Puterio (5′ st Calderaro); Novello (’98), Montagnese, Rizzuto, De Rose (43′ st Chiappetta); Chidichimo, Falbo; Reda (10′ st Costabile), Perrotta, Nigro; Trombino. A disp.: Canonaco, Aloise, Cortese, Sidoti. All.: De Angelis
REGGINA (4-2-3-1): Palumbo; Lucisano, Draghici (34’p.t. Lorefice), Scalone, Lombardo; Gioia, Mazzone; Scionti, Bramucci (16’s.t. Mangiola), Scopelliti (32’s.t. Di Napoli); Lancia. A disp.: Pellegrino, Zumbo, Saglimbeni, Paviglianiti. All.: G. Tedesco
ARBITRO: Calogero di Vibo Valentia
MARCATORI: 4′ st Lancia, 40′ st Lorefice, 45′ st Di Napoli, 48′ st Mangiola
NOTE: Spettatori circa un centinaio. Espulso al 93′ st Perrotta (C) per fallo di reazione. Ammoniti: Draghici (R), Bramucci (R), Palumbo (R), Di Napoli (R), Lorefice (R)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina