Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Non siamo senza attributi. Viviamo un periodo negativo”

Cappellacci: “Non siamo senza attributi. Viviamo un periodo negativo”

Il tecnico del Cosenza spiega: “Non sono d’accordo con chi chiede le mie dimissioni. Chi dice così non ha capito bene la situazione. Io faccio del mio meglio e non credo di fare danni”.
capp e orlandi in campoCappellacci al San Vito con il suo staff: Orlandi e sullo sfondo Ianni (foto mannarino)
Non ha una bella aria Cappellacci nel consueto briefing pre-partita con la stampa. Il tecnico rossoblù è finito sul banco degli accusati dopo una serie di risultati negativi ottenuti dalla sua squadra, che hanno spinto il popolo del web ad auspicare perfino un suo passo indietro. “Non sono d’accordo con chi chiede le mie dimissioni – ha detto – ma posso capirli senza condividere il loro pensiero.  Chi dice così non ha capito bene la situazione: io faccio del mio meglio e non credo di fare danni. Ad ogni modo è meglio che sia finito io nell’occhio del ciclone e non altri perché un calciatore correrebbe il rischio di deprimersi. Non sono contento degli errori commessi in partita, quasi ci facciamo gol da soli, ma è l’atteggiamento mentale che deve cambiare”. I giorni che hanno anticipato la partenza per Caserta sono stati molto agiatati. “Veniamo da una partita persa in casa ed è normale che ci sia la voglia di dare il massimo al Pinto. In città si respira un clima particolare, pertanto la prima cosa a cui bisogna pensare è avere un atteggiamento battagliero. Il morale non deve finire sotto i tacchi, è necessaria una reazione psicologica. Non bisogna credere che sia una lunga agonia, il torneo dura 38 giornate, bisogna essere quindi ottimisti”. La contestazione tuttavia è stata dura ed anche ieri ha investito il tecnico e il direttore sportivo Meluso. “Questo clima non aiuta la squadra, per giocare serve la mente libera e sentirsi amati: mancando tali condizioni è tutto più complicato, ma fa parte del gioco del calcio. Potrebbe esserci però una reazione in seno al gruppo, ma qualcuno dei miei ragazzi si deve abituare alle condizioni ambientali del meridione. Nello spogliatoio non tira una bella aria, ne abbiamo prese di tutte le salse. Facciamo fatica anche a costruire: non c’è la poesia che dovrebbe e la sera non si fa baldoria. Le cose tuttavia cambieranno, la squadra ha solo bisogno di tempo e vi assicuro che cambieranno con me o senza di me. Ad ogni modo non siamo una squadra senza attributi, è solo un periodo negativo”. Chiusura dedicata al suo rapporto con Guarascio. “Non ci sentiamo mica tutti i giorni per parlare del più e del meno, ma so che c’è stima reciproca. Per me è una persona pulita che vuole fare calcio pulito e che ha investito dei soldi. Per quelle che sono le sue possibilità sta facendo bene per Cosenza. Ora cosa dovrei dirgli? I risultati sono sotto gli occhi di tutti…”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it