Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casertana-Cosenza: le pagelle

Casertana-Cosenza: le pagelle

Si salvano Fornito, esordio davvero positivo, e pochi altri. I rossoblù molto male in attacco e senza idee offensive, in difesa invece la coppira Tedeschi-Magli annulla Cissè.
corsi a casertaCorsi ha profuso grinta e impegno, ma ha sbagliato più del dovuto (foto scialla)
Non c’è la scossa nel Cosenza, non c’è gioco e non c’è alcuna azione che possa lasciare intendere che sia figlia di un’idea. Cappellacci non riesce a dare la svolta ed incassa la terza sconfitta consecutiva e non funzionano i cambi di formazione attuati. Bene il solo Fornito, con Tedeschi che si è mostrato affidabile. Per il resto, i problemi sono a centrocampo dove non c’è verticalizzazione e fraseggio. 

SARACCO: VOTO 5.5 Non dà l’idea di essere un portiere affidabile, specialmente quando esce a vuoto ben oltre il limite dell’area.
BLONDETT: VOTO 5.5 Spostato sulla corsia di destra soffre nel primo tempo le azioni di Mancino, nella ripresa limite bene Chiavazzo.
TEDESCHI: VOTO 6 Contiene molto bene le incursioni di Cisse. Da centimetri alla linea arretrata.
MAGLI: VOTO 6 Come il compagno di reparto non soffre più di tanto la Casertana che, quando lancia lungo, non fa che il solletico.
CIANCIO: VOTO 6 A sinistra, dove non è il suo ruolo, mette tutta la grinta che ha.
CORSI: VOTO 5.5 Usa la “garra”, ma non c’è creatività e sbaglia anche alcuni appoggi facili. Ci prova dalla distanza.
ARRIGONI: VOTO 5 Non dà profondità, gioca in orizzontale e non dirige nulla. La più grande delusione dell’inizio di stagione.
FORNITO: VOTO 6.5 Nel pacchetto dei centrocampisti è dinamico. Positivo il suo esordio, rischia di generare l’1-1 su un calcio piazzato e garantisce equilibrio alla mediana. Ha personalità.
ALESSANDRO: VOTO 5 Non salta mai l’uomo e nella ripresa dilapida un contropiede favorevole.
CORI: VOTO 5 Non prende un pallone che sia uno. Nemmeno per sbaglio, ma è anche giusto sottolineare che non gliene arrivano.
CALDERINI: VOTO 5 Non incide come ci si aspetterebbe da lui, sulla fascia la sua vita è dura.
CAPPELLACCI: VOTO 5 La squadra ci mette volontà, ma siamo alle solite: non c’è una manovra, né uno sbocco offensivo. E’ sempre più appeso ad un filo. Ultima chiamata contro il Catanzaro.

Subentrati:
TORTOLANO SV
MOSCIARO SV
CRIACO SV

Related posts