Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Catanzaro: le pagelle

Cosenza-Catanzaro: le pagelle

La difesa merita un plauso particolare dopo le precedenti gare. A centrocampo Fornito dimostra di meritare un posto fisso tra i titolari. In avanti Cori fa a sportellate e Alessandro si mosttra in palla.
coreografia derbyLa splendida coreografia della Curva Bergamini oggi in grande spolvero (foto mannarino)Ancora una volta un pareggio. Sembra una gara ormai “segnata” quella tra Cosenza e Catanzaro. I silani hanno avuto il merito di giocare con carattere lottando su tutti i palloni e galvanizzando i diecimila del San Vito. Cappellacci, a differenza delle altre gare, è riuscito a disegnare un Cosenza compatto e che, soprattutto in difesa, è riuscito a contenere in maniera egregia Russotto e compagni.
SARACCO: VOTO 6. Incerto ad inizio partita quando manca clamorosamente in pallone in uscita. Per il resto normale amministrazione.
CIANCIO: VOTO 6. Discreta gara sul settore sinistro dove il suo dirimpettaio non riesce quasi mai ad impensierirlo.
BLONDETT: VOTO 6,5. Gioca una gara maestosa al cospetto di un cliente scomodo come Russotto. Tra i migliori.
TEDESCHI: VOTO 6,5. Sempre in anticipo su Silva Reis. Gioca una gara egregia e dimostra di meritarsi un posto fisso tra i titolari.
MAGLI: VOTO 6. Normale amministrazione. Il Catanzaro non fa male centralmente e lui ne giova.
CORSI: VOTO 6. Gara tattica la sua. Al posto di Arrigoni riesce a giocare una partita maschia e recupera molti palloni.
CRIACO: VOTO 6. Spende molte energie e in fase avanzata prova a proporsi al fianco di Alessandro mancando solo in fase di cross.
FORNITO: VOTO 6,5. Piede sopraffino. Giostra in mezzo al campo con tocchi di fino e aperture da gran giocatore. Si spende molto anche in fase difensiva.
CORI: VOTO 6. Fa a sportellate e gioca una gara da centravanti vecchia maniera cercando di far valere i centimetri.
MOSCIARO: VOTO 6. Tanto cuore ma poco sostanza. Le sue conclusioni sono imprecise.
ALESSANDRO: VOTO 6,5. Il più mobile, il più dinamico. E’ una spina nel fianco della difesa del Catanzaro. Di Chiara lo soffre e si nota con evidenza.

ALL. CAPPELLACCI: VOTO 6. Il Cosenza gioca una gara gagliarda anche se non riesce a costruire azioni da rete. Un piccolo passo in avanti dopo le recenti vicissitudini contro Lupa Roma e Casertana.

Subentrati
SASSANO: VOTO 6. Prova ad incidere ma senza successo. Quantomeno da una mano a Blondett in fase difensiva.
CALDERINI: VOTO SV. Mette i brividi al Catanzaro con un’incursione. Troppo poco in campo per essere giudicato.
DE ANGELIS: VOTO SV. Troppo poco in campo per essere giudicato.

CATANZARO (4-2-3-1): Bindi 6; Daffara 6, Rigione 6, Ferraro 6, Di Chiara 5,5; Vacca 6, Maiorano 6; Pagano 6, Russotto 6,5, Kamara 5,5; Silva Reis 5,5. A disp.: Scuffia, Orchi, Ricci, Squillace, Pacciardi, Barraco, Martignago. All.: Moriero
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts