Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: multa di 3500 euro al Cosenza

Giudice Sportivo: multa di 3500 euro al Cosenza

La causa è da ricercare nei petardi esplosi durante il derby e alle t-shirt che recitavano slogan offensivi verso l’altra tifoseria. Blondett e Corsi vanno in diffida
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 29-30 Settembre 2014 ha adottato una serie di deliberazioni che riguardano direttamente il Cosenza per la multa inflittagli a causa del comportamento adottato dai suoi sostenitori domenica in occasione del derby contro il Catanzaro. Da segnalare inoltre che Blondett e Corsi sono finiti in diffida.

AMMENDE SOCIETA’:
3500 EURO COSENZA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni due dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco e facevano esplodere diversi petardi, alcuni dei quali nel recinto di gioco, il tutto senza conseguenze; gli stessi in gran numero indossavano magliette con slogan offensivo verso l’opposta tifoseria.
1500 EURO LECCE SPA perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni che venivano lanciati nel recinto di gioco e facevano esplodere, sempre nel recinto di gioco, un petardo di notevole potenza, il tutto senza conseguenze.
1000 EURO CATANZARO CALCIO 2011 SRL perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco diversi petardi, senza conseguenze.
1000 EURO JUVE STABIA S.R.L. perchè propri sostenitori durante la gara assumevano atteggiamento offensivo ed intimidatorio verso un tesserato della squadra avversaria presente in tribuna perchè in stato di squalifica.
500 EURO REGGINA CALCIO S.P.A. per aver causato ritardo sull’orario d’inizio della gara.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
AUTERI GAETANO (MATERA CALCIO S.R.L.) per comportamento reiteratamente offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara ed al termine della stessa, quando rientrava sul terreno di gioco per avvicinare un assistente arbitrale e rivolgergli un’ulteriore espressione offensiva (r.A.A.).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
BORTOLI MARCO (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per atto di particolare violenza verso un avversario in possesso del pallone.
MALACCARI NICOLA (SAVOIA 1908 S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
STENDARDO MARIANO (BARLETTA CALCIO S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario privandolo di una chiara occasione da rete.
PEPE ENRICO (A.C.R. MESSINA S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CARBONARO PAOLO (AVERSA NORMANNA S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.
FALAGARIO ROBERTO (ISCHIA)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it