Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Se sono di troppo sono disponibile a fare un passo indietro”

Cappellacci: “Se sono di troppo sono disponibile a fare un passo indietro”

Il tecnico non si dimette ma aspetta un segnale dalla società: “Scendere dalla nave è come abbandonarla e non lo reputo opportuno. Io non sono così e lavorerò insieme alla squadra per porre rimedio”.
insigne gol 1-0Insigne realizza il gol del vantaggio contro il Cosenza nel primo tempo (foto cufari)Terza peggior difesa, secondo peggior attacco. Gol su azione che manca dalla gara contro il Foggia quando al 13′ Calderini trova su un tiro-cross una deviazione fortunosa. Da allora sono passati 516′. Tanti, troppi. Numeri inesorabile che parlano di un Cosenza in evidente difficoltà. Senza parlare poi della vittoria che i silani non conquistano dal 30 marzo 2014 contro il Gavorrano al San Vito (1-0). Ai microfoni di Jonica Radio questo il commento del tecnico Roberto Cappellacci. “Ci mancherebbe che qualcosa non va. Non sono andato in sala stampa perché nessuno mi ha chiamato. Voglio fugare ogni dubbio sul fatto che io non sia andato in sala stampa per commentare una sconfitta. Questo Cosenza mi piace? Questo Cosenza deve piacere alla società e non a me. Il Cosenza deve salvarsi con o senza Cappellacci. Quanto la squadra posso piacere a me o ai tifosi lascia il tempo che trova. Secondo me è riduttivo dire che questo Cosenza può piacere a me o ad un altro. Il dato di fatto è che stiamo facendo fatica ed è sotto gli occhi di tutti. Colpevolizzare me, i giocatori o il direttore sportivo si può fare ma non aiuta. Io devo alzare la voce verso la società? Io credo che da questa situazione se ne esce col lavoro e con la crescita dell’organico che abbiamo a disposizione. Scendere dalla nave è come abbandonarla e non lo reputo opportuno. Io non sono così e lavorerò insieme alla squadra per porre rimedio. Io non dico in piazza ciò che penso ma nelle sedi opportune. Poi posso solo cercare di fare del mio meglio seppur non ci stia riuscendo e mi sento il primo responsabile. Se sono di troppo sono disponibile a fare un passo indietro o rivedere le cose. Ma io non mi tiro indietro e non mi nascondo. I panni sporchi poi si lavano in famiglia”. (co. ch.)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts