Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: primo acuto per il Cosenza. Poker servito col Matera (4-2)

Berretti: primo acuto per il Cosenza. Poker servito col Matera (4-2)

Si sbloccano i Lupacchiotti di De Angelis grazie alle doppiette di un indemoniato Nigro nel primo tempo e di Fabbricatore nella ripresa che ha bissato il penalty con un gran pallonetto.
salernitana-cosenzaok

Primo successo stagionale per la Berretti di Stefano De Angelis che ha iniziato a raccogliere quanto seminato in estate e nelle prime giornate di campionato, dove sola una massiccia dose di sfortuna ha impedito al Cosenza di conquistare dei punti che sarebbero stati meritati. Il 4-2 rifilato al Matera, formazione che finora si è distinta positivamente, lascia presagire per il meglio, soprattutto perché il collettivo ha iniziato a finalizzare quanto costruito durante il match. Dal punto di vista del gioco forse non si è fatto bene come nelle precedenti uscite, mentre l’intensità è stata altissima per tutti i 90′. Anche ieri i Lupacchiotti hanno chiuso con tutti ’97 in campo e due ’98. CRONACA. De Angelis opta per il solito 4-2-3-1 schierando Calderaro tra i pali al posto dello squalificato Puterio. A sostegno dell’unica punta Trombino, febbricitante e sostituito a fine primo tempo, c’è una batteria di trequartisti composta da Costabile, Reda e Nigro. Il Matera si oppone col 4-3-3 e con una grande qualità individuale che non guasta mai. Il vantaggio del Cosenza arriva dopo appena tre giri d’orologio. Chidichimo lancia lungo alle spalle della retroguardia lucana e Nigro è lesto ad approfittare della situazione per battere di testa Barone. La solita disattenzione difensiva costa il pareggio qualche minuto più tardi. Colapietro trova spazio sulla destra e crossa per Sciacoviello, abile a chiudere in rete con una scivolata. I padroni di casa non demordono e trovano il 2-1 al 25′. E’ ancora Nigro ad esultare e a ringraziare Reda per il preciso assist. Prima del break il nuovo pareggio. Bruno calcia una punizione che sbatte sulla traversa e genera una mischia. Il batti e ribatti è risolto da una zampata di Colapietro. Nella ripresa i rossoblù alzano il baricentro e quando Critelli indica il dischetto per un fallo di Lella sull’indemoniato Nigro non ci sono dubbi. Fabbricatore è freddo a realizzare il 3-2 dal dischetto e meritevole di applausi quando sui titoli di coda realizza il 4-2 con un pregevole pallonetto.

Il tabellino:
COSENZA (4-2-3-1): Calderaro; Novello, Rizzuto, Montagnese, De Rose; Chidichimo, Falbo; Costabile, Reda (20′ st Fabbricatore), Nigro (28′ st Bilotta); Trombino (45′ pt Chiappetta). A disp.: Pizzino, Ricciardi, Canonaco, Prete. All.: De Angelis
MATERA (4-3-3): Barone; Silletti, Pastore (15′ st Falcone), Lella (27′ st Gentile), Donvito; Collocola, Bruno, Appella (27′ st Natale); Petitti, Sciacoviello, Colapietro. A disp.: Auletta, Loperfido, Santacroce, Adamo. All.: Sportelli
ARBITRO: Critelli di Catanzaro
MARCATORI: 3′ pt e 25′ pt Nigro (C), 6′ pt Sciacoviello (M), 45′ pt Colapietro (M), 24′ st (rig.) e 45′ st Fabbriatore (C)
NOTE: Spettatori una cinquantina. Ammoniti: Barone (M), Lella (M), Appella (M),, Falcone (M)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts