Tutte 728×90
Tutte 728×90

Numeri: il Cosenza è la squadra professionistica che non vince da più tempo

Numeri: il Cosenza è la squadra professionistica che non vince da più tempo

La squadra rossoblu è l’unica squadra professionistica senza vittorie da 195 giorni. Seconda peggior difesa e secondo peggior attacco.
cori con paganeseSacha Cori è ancora alla ricerca del primo gol con la maglia del Cosenza (foto mannarino)
Tutti siamo allenatori quando si parla di calcio. Ma quando sono i numeri a prendere la parola tutto cambia. Quelli del Cosenza continuano ad essere impietosi. Partiamo con un dato molto preoccupante: il Cosenza è l’unica squadra professionistica a non vincere da più tempo (30 marzo 2014). Sono passati 195 giorni da quel Cosenza-Gavorrano che ci consentì la salvezza anticipata. Non solo: 8 dei 13 gol subiti dai silani sono arrivati nel primo tempo mentre 9 dei 13 gol subiti sono arrivati con la difesa schierata. E ancora: 3 dei 5 gol segnati portano la firma di Calderini che inspiegabilmente è stato lasciato in panchina contro la Paganese, salvo poi subentrare e mettere il suo sigillo. Fatta eccezione per il gol di Salerno (ricordate il cross di Sperotto e il colpo di testa vincente di Magli) il Cosenza non ha mai segnato su azione (contro la Lupa Roma la rete di Calderini è viziata da un tiro-cross deviato da un avversario). Dei 5 gol fatti in 8 gare 2 sono stati segnati su rigore. Ma non solo. Il Cosenza sabato scorso ha segnato dopo 358 minuti di astinenza che significa 4 partite senza fare gol. Se poi analizziamo i tiri in porta c’è da rabbrividire. I silani hanno tirato 9 volte nello specchio della porta in 8 gare con due vere conclusioni pericolose (per conclusioni pericoloso si intende una parata dignitosa del portiere). Infine altri due dati. Il Cosenza con sole 5 reti segnate è il secondo peggior attacco della categoria dopo la Paganese (4) e al pari del Barletta che delle 5 reti fatte in 8 gare ben 3 ne ha rifilate proprio alla squadra di Cappellacci. Infine i rossoblu con 13 reti subite in 8 gare (1,6 a partita) sono la seconda peggior difesa dopo il Messina che ha subito 16 reti di cui 10 in due gare casalinghe (Messina-Matera 0-5 e Messina-Casertana 1-5). Numeri che non lasciano spazio a commenti. Per ora il Cosenza di Cappellacci merita la posizione che ha senza se e senza ma. (Pino Arcuri)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts