Tutte 728×90
Tutte 728×90

Matera-Cosenza: le pagelle

Matera-Cosenza: le pagelle

Giornata di grazia per Cori che grazie a due cross di Criaco concretizza al massimo e di testa segna le sue prime reti in maglia rossoblu. Calderini spina nel fianco. Ravaglia, parate super.
criaco a materaCriaco in azione a Matera. La sua è stata un’ottima partita (foto veglia)
Era ora. E’ questo il titolo che arriva da Matera dove il Cosenza vince la sua prima gara dopo 200 giorni di astinenza. Una doppietta di Cori e una rete di Calderini decidono una sfida dove i silani devono ringraziare anche il proprio portiere Ravaglia in grande spolvero.
RAVAGLIA: VOTO 8. Un intervento super nel primo tempo consente al Cosenza di restare in vantaggio. Stesso dicasi nella ripresa quando dice di no a Cuffa. Sul rigore Albadoro lo grazia ma probabilmente il vento è cambiato per il portiere silano che, dopo alcune prove incolore, oggi si è dimostrato un ottimo elemento.
BLONDETT: VOTO 5,5. Reattivo come sempre. Sulla destra non si passa e Gotti lo capisce sin da subito. Lo attaccano in due a volte ma lui non fa una grinza e gioca con i tempi giusti. Nella ripresa commette l’ingenuità che gli costa la seconda ammonizione.
CIANCIO: VOTO 6,5. Molto propositivo nel primo tempo. Inizia bene anche la ripresa provando un assolo che non sortisce gli effetti sperati.
TEDESCHI: VOTO 6,5. Funziona la marcatura su Albadoro. Interventi puliti e con i tempi giusti gli consentono di rivelarsi un gigante quest’oggi.
MAGLI: VOTO 6. Gioca in maniera pulita nella prima frazione e da un mano a Tedeschi andando a raddoppiare su Albadoro.
CORSI: VOTO 7. Davanti la difesa gioca molto meglio e si vede. Il Cosenza oggi gira e lui ci mette del suo cercando di verticalizzare maggiormente evitando quei giro palla a volte troppo monotoni e poco produttivi.
CRIACO: VOTO 7. Giocatore duttile e capace di farsi trovare dovunque. Provvidenziale il suo cross per il primo gol stagionale di Cori. Recupera un’infinita di palloni e in mezzo al campo fa la voce grossa. Nella ripresa secondo cross della gara e conseguente prima doppietta griffata Cori.
FORNITO: VOTO 5. Sembra quasi pensare esclusivamente alla fase difensiva. Eppure quando da sfogo al suo estro rischia il gol come nel primo tempo quando per poco non beffa il portiere avversario. Nella ripresa commette l’ingenuità che gli costa il secondo giallo e la doccia anticipata.
CORI: VOTO 8. Finalmente Sasha. Dopo nove giornate arrivano i gol alla Cori. Si sacrifica molto ed è l’unico dei tre attaccanti che va costantemente in pressing su difensori e mediani avversari. Premiato il sacrificio.
CALDERINI: VOTO 8. Spesso e volentieri gioca solo. Eppure quando si aziona il Matera lo teme maledettamente. Il gol è una delizia per gli occhi dei tifosi cosentini: un sinistro a pelo d’erba con i giri giusti sul quale nulla può Baiocco.
ALESSANDRO: VOTO 5,5. Tra alti e bassi ha portato a termine una gara dove si sperava potesse incidere maggiormente. Rispetto ai compagni fa qualcosina in meno.

ALL. CAPPELLACCI: VOTO 7. Finalmente festeggia una vittoria che mancava da troppo tempo. I cross di Criaco, i colpi di testa di Cori, la verve di Calderini hanno reso la gara di Matera un trionfo che in pochi si aspettavano. E se Mosciaro non avesse sprecato clamorosamente nel finale i silani avrebbero chiuso con un roboante 4-1. A macchiare il primo sigillo dopo 200 giorni le due espulsioni di Fornito e Blondett e la sua propria al fischio finale che gli farà saltare il prossimo match.

Subentrati:
CACCETTA: VOTO 6. Doti tecniche innegabili. Pochi palloni toccati, nessuno sprecato.
ZANINI: VOTO 6. Fa il suo compito in un momento difficile visto che il Cosenza si trovava con l’uomo in meno.
MOSCIARO: VOTO SV. Troppo poco in campo per essere giudicato ma è clamoroso il gol sbagliato. Roba da “Mai dire gol”.

Avversari
MATERA: Baiocco 5,5; Faisca 5, De Franco 5, D’Aiello 5 (55′ Gallozzi 5,5); Bernardi 4,5, Iannini 6, Di Noia 5 (55′ Cuffa 6), Gotti 5,5 (46′ Pigliarini 6); Albadoro 5, Guerra 5,5, Madonia 6. All.: Cassia (Auteri squalificato) 5,5

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it