Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, occasione sprecata. Solo un pari col Krosia (3-3)

Brutium, occasione sprecata. Solo un pari col Krosia (3-3)

I rossoblù vanno sotto, poi rimontano e vengono raggiunti per due volte. A segno Caruso, il solito Martire e M. Viteritti. Espulsi invece Di Maria e Vommaro nella ripresa.
napolitanoIl nuovo acquisto della Brutium Napolitano, figlio d’arte, subito in campo
La Brutium Cosenza domenica ha impattato tra le mura amiche contro un Krosia che dal canto suo ha conquistato il primo punto lontano da casa. Il mancato successo non ha permesso agli uomini della coppia Sena-Nocito di agganciare in vetta alla classifica l’Olimpyc Acri. I rossoblù hanno schierato sin dall’inizio il nuovo acquisto Napolitano, ufficializzato sul finire della scorsa settimana. CRONACA. Partono subito forte gli ospiti che, si affidano alla classe di Risoleo che mette la sua seconda firma in campionato con un bel tiro da fuori area che si insacca a fil di palo, sulla destra del portiere di casa che nulla può fare per opporsi alla rete del vantaggio ospite. Sono passati appena 10 minuti e la gara si complica per la squadra degli ultras della Curva Nord. I Lupacchiotti si scrollano di dosso le incertezze dell’avvio e prima scheggiano il palo con Principato, poi pareggiano con Caruso, abile a tramutare in oro gli sviluppi di un calcio piazzato. Il 2-1 è immediato e sulle ali dell’entusiasmo. A realizzarlo è il solito Martire che un delizioso pallonetto conclude nel migliore dei modi una manovrata azione corale. Non demordono tuttavia gli ospiti che prima della fine della prima frazione di gioco segnano il gol del 2-2. Il merito è di Iorio che raccoglie al limite dell’area piccola un traversone di Perri e deposita la palla in rete. Al rientro in campo Brutium di nuovo in vantaggio con una rete contestatissima dal Krosia. M. Viteritti stacca di testa da posizione ravvicinata, Cetera respinge e la palla che finisce sul palo. Secondo il direttore di gara la parata è avvenuta oltre la linea bianca, pertanto indica il centrocampo tra le proteste. Poco dopo viene espulso Di Maria, da poco subentrato, per un fallo da ultimo uomo su Celi lanciato a rete ed atterrato in area. Dagli undici metri T. De Vincenti riporta le squadre in parità. Schermaglie fino al fischio finale quando anche Vommaro viene mandato anzitempo sotto la doccia. (Stefano Sicilia)

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA: Gardi, Vommaro, Viteritti, Mignolo (28′ st Spinelli), Napolitano, R. Viteritti (19′ st De Rose), Martire, Attanasio (9′ st Di Maria), Reda, Caruso, Principato. A disp.: Gaudio, Giudice, Esposito, Scarlato. All..: Sena-Nocito
KOSIA: Cetera, Lepaera, Bruno, Morello, Celestino, Perri, Scigliano, Risoleo, Iorio, Sero, (30′ pt T. De Vincenti, 36′ st G. De Vincenti), Celi (46′ st Capua), A disp.: Curcio, Graziani, Capristo, Maio. All.: Teodosio
ARBITRO: Osso di Paola
MARCATORI: 10′ pt Risoleo (K), 26′ pt Caruso (BC), 28′ pt Martire (BC), 41′ pt Iorio (K), 2′ st M. Viteritti (BC), 12′ st T. De Vincenti (K, rig.)
NOTE: Spettatori circa 150. Espulsi all’11’ st Di Maria (BC) e al 45′ st Vommaro (BC). Ammoniti: Martire (BC), Caruso (BC), Mignolo (BC), Napolitano (BC), Spinelli (BC), Risoleo (K), Celestino (K), Bruni (K), Celi (K). Angoli 4-3 per il Krosia. Recupero: 3′ pt – 3′ st

Related posts