Tutte 728×90
Tutte 728×90

Caro Presidente ti scrivo…

Caro Presidente ti scrivo…

l’editoriale di Piero Bria – 
Cappellacci non si dimette e l’unico che può intervenire per evitare che questo scempio continui è il Presidente Guarascio che, purtroppo, preferisce restare inerme dinanzi ad uno scempio.
capp tribunaCapp domenica in tribuna con un tifoso che da sotto ne contesta l’operato (foto mannarino)Prendiamo spunto dal grande Lucio Dalla per sollecitare chi, in questo momento, può e deve porre fine ad uno spettacolo deprimente a cui settimanalmente siamo sottoposti.
“Caro Presidente ti scrivo, così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò”.
Caro Presidente ti scrivo…per capire come puoi fare a restare inerme dinanzi a questo scempio. Come è possibile osservare una squadra incapace di giocare a calcio da mesi, una squadra incapace di potersi salvare senza un’adeguata guida tecnica che li accompagni e li guidi verso l’obiettivo salvezza.
Caro Presidente ti scrivo… perché è assurdo attendere che l’allenatore si dimetta e rinunci ad un contratto che scadrà a giugno 2016. Cappellacci è stato chiaro dicendo che “lui non abbandonerà mai la nave”. Intanto la nave che il tecnico sta guidando sta imbarcando acqua da tutte le parti. Se non si interviene subito il rischio è di ritrovare un relitto in fondo al mare.
Caro Presidente ti scrivo… perché il Cosenza rischia seriamente di retrocedere e perdendo il professionismo sarebbe una tragedia inimmaginabile per tutta la città e quello che ruota intorno ad essa.
Caro Presidente ti scrivo… per chiederti una presa di posizione e trovare il coraggio di cambiare un futuro che oggi non è più roseo come lo immaginavi e impone, si impone che vengano prese decisioni immediate per evitare che sia troppo tardi.
Caro Presidente ti scrivo… per ricordarti che sono passati circa tre anni dal tuo insediamento e non ci si può continuare a nascondere dietro la solita frase: “Sono un neofita del calcio”.
Caro Presidente ti scrivo… perché quando ormai non c’è nulla da fare è meglio staccare la spina. Un dottore coscienzioso lo sa. Continuare ad assistere a questo scempio, perché di questo si tratta è davvero imbarazzante e Cosenza non lo merita.
Vedi caro Presidente cosa ti scrivo e ti dico e cosa ci si deve inventare per continuare a sperare. L’anno che sta arrivando tra un anno passerà… Cosenza aspetta un tuo segnale e si sta preparando, è questa la novità.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it