Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli-Cosenza, firma imminente. “Sono in Calabria, ho conosciuto Guarascio”

Roselli-Cosenza, firma imminente. “Sono in Calabria, ho conosciuto Guarascio”

Meluso e il patron optano per un profilo esperto. Battuta la concorrenza di Sabatini e Simonelli. Il club per rilanciare i rossoblù non ha inteso prendere in considerazione profili low-cost.
roselli bassanoGiorgio Roselli ai tempi del Bassano. L’anno scorso era a Gubbio dopo due stagioni al Pavia
E’ Giorgio Roselli il nome che ha scalato posizioni su posizioni nella lunga mattinata del Cosenza. L’ex allenatore del Gubbio è al momento il nome più caldo per succedere a Roberto Cappellacci dopo che Guido Ugolotti nella notte ha accettato la proposta avanzatagli dal Savoia, società che ha usato le argomentazioni più convincenti dopo aver dato il benservito a Bucaro. Roselli è un trainer umbro, ma che vive a Genova dove si è sposato ai tempi in cui vestiva la maglia della Sampdoria. Si tratta di un vero e proprio motivatore che in carriera si è spesso distinto per aver tirato fuori dalle squadre a sua disposizione più di quanto si potesse immaginare. Un esempio lampante è Pavia. Gli fu affidata la guida di una squadra destinata alla retrocessione e che aveva già avuto tre rivoluzioni. Riuscì a salvare i biancazzurri in finale playout vincendo 2-0 a Ferrara. L’anno dopo, invece, portò la squadra a centro classifica. In quell’organico aveva a disposizione un giovanissimo Zanini a cui fece giocare una ventina di match. Per quelle due stagioni si è guadagnato il soprannome de “Il Santo”. Roselli ha superato la concorrenza di Simonelli e Sabatini che sembrava il favorito numero uno ed aspetta soltanto di apporre la sua firma sul contratto. Si tratta di una decisione presa di comune accordo da Guarascio e Meluso che hanno scelto di puntare su un profilo che garantisse affidabilità ed esperienza per la categoria, anche se il probabile nuovo allenatore rossoblù non è mai stato al sud. Da quanto trapelato, inoltre, non si è mai parlato concretamente di ipotesi low-cost e il presidente ha lasciato che il direttore sportivo lo guidasse in una decisione così importante per il proseguo del campionato. Intercettato telefonicamente, Roselli ha ammesso: “Sono in Calabria e stamattina ho fatto la conoscenza del presidente Guarascio. Sono le ore più calde, vediamo cosa ci riserveranno le prossime…”. (cosenzachannel.it)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts