Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Cosenza al terzo successo di fila. Melfi battuto 2-1

Berretti: Cosenza al terzo successo di fila. Melfi battuto 2-1

Le reti, tutte nella ripresa, portano la firma di Reda e di Montagnese. In mezzo ai due gol dei rossoblù c’era stato il momentaneo pareggio di Fortuna. In panchina si è rivisto Patania.
formazione berrettiI Lupacchiotti della Berretti hanno trovato la gusta amalgama per fare bene in campionato
Continua a vincere il Cosenza Berretti. La formazione rossoblù è giunta così al suo terzo successo consecutivo dopo un avvio di stagione sfortunato, ma che comunque aveva messo in mostra un grande lavoro tattico da parte di De Angelis. Dopo il passaggio di quest’ultimo alla prima squadra in qualità di vice di Giorgio Roselli, è toccato al responsabile del settore giovanile Enzo Patania accomodarsi in panchina e dirigere da bordo campo i Lupacchiotti. Il 2-1 rifilato al Melfi è frutto di una prova di grande carattere, specialmente nella ripresa, dove i rossoblù non si sono abbattuti dopo aver incassato il pareggio. CRONACA. Il modulo non cambia. Anche Patania sistema i suoi uomini con il 4-2-3-1, ma deve fare a meno di Falbo a centrocampo e Rizzuto in difesa. Gli accorgimenti sono lo spostamento di Novello dalla fascia al fianco di Montagnese in mezzo con Bilotta a terzino destro, e l’inserimento di Canonaco in mediana. Tocca a lui e Chidichimo, sempre tra i migliori, comporre la cerniera di centrocampo a protezione della retroguardia. In attacco giostrano Costabile, Fabbricatore e Nigro alle spalle di Trombino. Il primo tempo è una lunga fase di studio con le due formazioni che badano più a non prenderle che a provare di offendere realmente. Occasioni poche, giusto qualche entrata al limite del regolamento. I lucani sono ben disposti in campo, ma fanno poco per rendersi pericolosi. Nell’intervallo Patania dà la svolta al match inserendo Reda per Fabbricatore. La vivacità è diversa proprio grazie alla verve data dall’esterno rossoblù e al 7′ il Cosenza passa in vantaggio. Trombino si procura un calcio di rigore (fallo di Capezzuto) con il neo-entrato che sblocca il risultato. I gialloverdi non ci stanno ed alzano immediatamente il baricentro spingendo sulle fasce. Il pareggio arriva poco dopo con Fortuna, abile a sovrapporsi sulla sinistra e a concludere in rete dalla distanza. Sull’1-1, tuttavia, ci sono le solite responsabilità della retroguardia rossoblù. Il punto della vittoria lo sigla Montagnese al 26′ con una staffilata da fuori che lascia impietrito Falcone. Il finale è vibrante, ma a parte qualche brivido Puterio riesce a sbrogliare matasse ingarbugliate. (Luigi Brasi)

Il tabellino:
COSENZA (4-2-3-1): Puterio; Bilotta, Novello, Montagnese, De Rose; Canonaco, Chidichimo; Costabile (40′ st Sidoti), Fabbricatore (1′ st Reda) Nigro; Trombino (25′ st Chiappetta). A disp.: Pizzino, Prete, Greco, Ricciardi, Sidoti. All: Patania
MELFI (4-4-2): F
alcone; Chiarello, Capezzuto, Ricchiuti Fortuna; Belpriore, Venticinque, Natiello, Belardo (11′ st Annese); Lepre (35′ st Onorati), Graziano. A disp.: Bello, Francia, Maccia, Petito, Madia. All.: Morgillo
ARBITRO:
Longo di Paola
MARCATORI:
7′ st Reda (C, rig.), 10′ st Fortuna (M), 26′ st Montagnese (C)
NOTE: Spettatori circa un centinaio. Ammoniti: Capezzuto (M), Canonaco (C), Onotati (M), Nigro (C), Novello (C)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts