Tutte 728×90
Tutte 728×90

Da Catanzaro Cosentino urla: “Non siamo mica il Cosenza”

Da Catanzaro Cosentino urla: “Non siamo mica il Cosenza”

Il presidente delle Aquile se la prende con la città e si lascia andare ad un paragone che non sta nè in cielo e nè in terra: “Qui qualcuno mi sta remando contro, mi sono rotto le scatole. Nessun problema a cacciare Moriero e perderci 200 o 300 mila euro”.
cosentino a csGiuseppe Cosentino al San Vito in occasione del derby coi Lupi (foto mannarino)
Non si respira un buon clima sui Tre Colli, anzi, nonostante gli investimenti fatti dal presidente Cosentino in estate la squadra non si trova in vetta alla classifica come i tifosi si sarebbero aspettati. Dopo le magre figure raccolti nei derby col Cosenza in Coppa Italia e con al Vigor al D’Ippolito, le Aquile sono incappate in un’altra serata storta lunedì sera contro il Savoia. L’1-1, con gli avversari in nove, non è andato giù ai supporter delle Aquile che sono tornati a chiedere la testa del ds Ortoli e del tecnico Moriero. Il primo, addirittura, in un colloquio informale coi sostenitori ha spiegato che l’allenatore non può essere esonerato per ragioni economiche. Ieri pomeriggio il patron e l’ad Pecora hanno indetto una conferenza per puntualizzare alcuni aspetti. “Sono tornato dalla Cina e ho trovato una situazione veramente insostenibile, tutti ci ostacolano. Probabilmente c’è qualcuno in questa città che trama alle mie spalle, qualcuno che mi mette contro l’ambiente”. Un fiume in piena il numero uno del club. “Alcune persone, che non reputo nemmeno tifosi, sono cialtroni, ubriaconi che mi hanno insultato e sputato davanti alla mia famiglia, ora mi sono veramente rotto le scatole di subire questi soprusi dopo aver dato il cuore per il Catanzaro”. A questo punto la punzecchiatura maggiore con un paragone improbabile verso Cosenza, sempre al centro dei discorsi quando a parlare sono tesserati del Catanzaro. “Abbiamo 19 punti e siamo stati per tanto tempo nelle prime posizioni, non siamo il Cosenza che è terzultima in classifica e lotta per retrocedere per cui reputo alcune accuse ingiustificate. Se Moriero merita di essere esonerato sarò il primo a prendere una decisione e non mi faccio scrupoli per 200 o 300 mila euro”. (co. ch.)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts