Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., domani Cosenza di scena a Bogliasco

Pallanuoto F., domani Cosenza di scena a Bogliasco

In Liguria Posterivo cerca i primi punti di un campionato stregato: “Giocheremo la nostra partita, cercando di limitare le loro fonti di gioco. In settimana abbiamo lavorato tanto”.
tubisider-padovaLa Tubisider Cosenza in azione nell’ultimo match casalingo con Padova (foto mannarino)
Un campionato di serie A1 femminile che si sta rivelando ancora più difficile per la Città di Cosenza Tubisider, alla ricerca dei primi punti della stagione. Se da una parte il calendario non ha aiutato la matricola cosentina, è pur vero che dall’altra non si è riusciti ad ottenere un risultato positivo contro avversarie rivelatesi in vasca alla propria portata. Nonostante alcuni miglioramenti, la compagine allenata da Andrea Posterivo continua a pagare i “peccati di gioventù”, ma è arrivato il momento di dare una svolta ad un torneo ancora lungo, ma che necessita di essere recuperato il più presto possibile. Domani alle 15 la compagine cosentina sarà impegnata in Liguria contro la Rari Nantes Bogliasco, formazione che di punti ne ha realizzato finora dieci, attestandosi al quarto posto in classifica. Ma di questo la Città di Cosenza Tubisider dovrà relativamente tenerne conto e giocare con maggiore convinzione, grinta, determinazione, perche la trasferta seppure difficile, non sembra essere impossibile. E’ chiaro che il “setterosa” cosentino dovrà fare tesoro degli errori commessi e cercare di non ripeterli. Non ci si deve lasciare prendere da quella frenesia che porta irrimediabilmente a sbagliare ed evitare di concedere quelle ripartenze che possono costare care. “Andremo a giocare la nostra partita contro una buona squadra che in casa trova motivazioni aggiuntive – sottolinea il tecnico cosentino Andrea Posterivo – quindi dovremo cercare di limitare alcune fonti del loro gioco e se è possibile replicare colpo su colpo. In settimana abbiamo lavorato sotto l’aspetto psicologico, analizzando la partita di sabato scorso dove si sono viste cose positive e altre sulle quali dobbiamo continuare a lavorare”. Contro la Rari Nantes Bogliasco, la Città di Cosenza Tubisider dovrà compiere quello sforzo in più che in alcune circostanze è mancato, al di la dell’impegno che sempre si è visto in tutte le partite.” Bisogna metterci più cuore e più determinazione – osserva il direttore tecnico Roberto Fiori – e serve quella ferocia agonistica che nelle partite giocate si è vista solo a tratti”. Un risultato positivo in questa sesta di andata sarebbe un toccasana, in vista anche di una settimana dura e impegnativa, che comprende anche il turno infrasettimanale di Mercoledì 12, quando nella piscina comunale di Cosenza sarà di scena la Despar Messina, squadra di alta classifica. A Bogliasco, dunque, è vietato sbagliare e non basta solo provarci.

Related posts