Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Contento a metà. Mosciaro? Ha bisogno di 15-20 giorni di allenamenti mirati”

Roselli: “Contento a metà. Mosciaro? Ha bisogno di 15-20 giorni di allenamenti mirati”

Il tecnico attende di gioire per i tre punti dal 27 aprile scorso con il suo Gubbio. A fine gara ammette: “Bisogna lavorare sulle finalizzazioni. Meritavamo molto di più di quanto portato a casa”.
roselli con messinaGiorgio Roselli in campo per il secondo tempo del match col Messina (foto mannarino)
Era di sicuro la gara di cartello quella andata in onda oggi al San Vito. A dirlo non è la classifica ma la storia di due società un tempo amiche e oggi acerrime rivali. Il neo tecnico Roselli ha debuttato con un pari al San Vito dopo la sconfitta di misura a Lecce. I silani sono ancora in cerca di una vittoria che manca dal 30 marzo scorso. Roselli invece aspetta di gioire per i tre punti dalla vittoria del Gubbio, sua ex squadra, contro l’Ascoli del 27 aprile scorso. Il tecnico in sala stampa si dice contento a metà. “Ringrazio subito i ragazzi per la prestazione. Hanno dato tutto e di sicuro questa è la nota positiva. La cosa negativa è che ancora i calciatori non si conoscono, non riescono a leggere bene la partita. Non sanno i movimenti del compagno e su questo dovremo lavorare molto. Manca il gol? E’ vero ma le occasioni le abbiamo create ed è un punto di partenza. Alessandro? E’ un giocatore che si è adattato visto che è chiaro che è uno che gli piace giocare nei tre davanti così come Calderini. Fornito? E’ un giocatore. Ripeto, è un giocatore e si vede. Anche a lui ho chiesto un sacrificio e sono contento della prestazione. Mosciaro in tribuna? E’ un giocatore importante lo so e vederlo in tribuna fa notizia. Ma dico che ha bisogno di mettere più intensità sia negli allenamenti che in partita. Ecco perché credo che avrà bisogno di 15-20 di allenamenti mirati per cercare di farlo ritornare in perfetta forma. Poi spetta a lui e non all’allenatore mettersi d’impegno”. Roselli a 360 gradi. “Dobbiamo lavorare molto ma credo che il punto di partenza sia buono. Sin dal primo giorno ho lavorato sul gruppo ed oggi ho chiesto ai ragazzi a fine partita di restare uniti e cercare di arrivare insieme ad un traguardo che merita sia la società che i tifosi. A proposito dei tifosi. Che bello vedere in questo momento, in cui le cose non girano come dovrebbero, l’incitamento di chi ha capito le nostre difficoltà. E’ anche e soprattutto per loro che dovremo migliorare di domenica in domenica”. (Domenico Praia)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it