Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: poker di vittorie per il Cosenza. Barletta sconfitto a domicilio (2-1)

Berretti: poker di vittorie per il Cosenza. Barletta sconfitto a domicilio (2-1)

Falbo e Bilotta, con un gol per tempo, sbrigano la pratica in Puglia dopo che i biancorossi avevano trovato il pareggio prima del break. Continua la marcia dei Lupacchiotti.
berretti a lecce
La Berretti del Cosenza ormai va avanti da sola, ma il merito per la quarta vittoria consecutiva non può che ricercarsi nel lavoro estivo fatto da Stefano De Angelis. Il vice di Roselli lo aveva sempre detto: “Ci mancano solo i risultati, ma arriveranno perché i ragazzi si muovono bene”. E’ stato facile profeta perché i Lupacchiotti, che ieri in panchina erano diretti da Gentile (suo vice) e da Ricci (prestato per l’occasione dagli Allievi ed in possesso del patentino), hanno sbancato anche Barletta a margine di una prestazione gagliarda che ha messo in mostra tanti progressi. Il Cosenza si è presentato in Puglia con l’organico pressoché al completo dopo aver recuperato anche il preziosissimo mediano Falbo. L’unico assente resta ancora il ’97 Cristofaro che sta continuando nel suo lavoro personalizzato per tornare a dar manforte alla difesa tra un mesetto. Gli ospiti schierano il consueto 4-2-3-1 con la batteria di trequartisti Reda-Costabile-Nigro alle spalle di Trombino. La gara si mette subito bene perché, a margine di un’azione ben orchestrata, Falbo da fuori aria calcia in maniera chirurgica battendo inesorabilmente il portiere di casa. Il vantaggio dà fiducia agli ospiti, ma costringe i biancorossi a cercare di alzare il baricentro. A parte qualche conclusione velleitaria, tuttavia, la retroguardia guidata da Montagnese e Novello regge alla grande. I rossoblù sfiorano il raddoppio al 25′ quando Nigro, in girata, bacia la traversa dal limite: il gesto tecnico meritava sicuramente un epilogo differente. Nell’unica vera occasione creata nell’arco dei 90′, il Barletta pareggia. A seguito di un cambio di gioco ben effettuato Ieva indovina il tiro della domenica e beffa Puterio che non può far altro che osservare la palla gonfiare la rete. Nella ripresa solo due cambi: Fabbricatore per Reda e Canonaco per Costabile. E’ proprio grazie a Fabbricatore, però, che al 35′ arriva il gol vittoria. Il neo entrato scambia con Bilotta, un esterno alto spostato a fare il terzino da De Angelis, con quest’ultimo che rientra e calcia a giro di sinistro. La parabola è perfetta, l’esultanza per il 2-1 finale veemente.

COSENZA (4-2-3-1): Puterio; A. Bilotta, Montagnese, Novello, De Rose; Falbo, Chidichimo; Reda (23′ st Fabbricatore), Costabile (10′ st Canonaco), Nigro; Trombino. A disp.: Pizzino, Ricciardi, Prete, , Chiappetta, Greco. All.: Gentile-Ricci
ARBITRO: Ambasciati di Foggia
MARCATORI: 6′ pt Falbo (C), 35′ pt Ieva (B), 35′ st Bilotta (C)

Related posts