Cosenza Calcio

Cesca si presenta: “Qui per Roselli. Cosenza non sembra una città del sud”

Il nuovo attaccante dei Lupi sottolinea: “Posso coesistere con un’altra punta, anche con Cori. Con la Vigor Lamezia dobbiamo centrare assolutamente i tre punti”.
cesca in panchinaAlessandro Cesca in panchina sabato scorso durante il match col Messina (foto mannarino)
E’ l’ultimo arrivato in casa Cosenza, definito da Roselli un regalo della società. Alessandro Cesca è un attaccante che il nuovo allenatore dei rossoblù conosce molto bene, tanto da averlo utilizzato come puntero nel fortunato biennio a Pavia. “C’era la possibilità di andare all’Aversa, lo sapete tutti, ma se un giocatore deve scegliere tra le due preferisce Cosenza. Roselli l’ho avuto a Pavia ed ha influito molto nella scelta. Lì ad Aversa la mia famiglia non voleva andare e c’erano anche Lumezzane e Mantova sulle mie tracce. Cosenza, ad ogni modo, mi ha stupito: la città non è affatto un posto meridionale”. Con il tecnico umbro ha centrato una salvezza miracolosa proprio a Pavia e non esita a tracciare paragoni con quella esperienza: “Qui ci sono più individualità, mentre in Lombardia mi ritrovai in una squadra operaia. Roselli è una persona che ama stare sul campo e curare ogni particolare. Ti fa star bene e non ti mette pressione. Dà la possibilità a tutti di potersi esprimere, io di lui ho un ricordo bellissimo: a Ferrara dopo il triplice fischio finale era in ginocchio a piangere davanti alla panchina”. Arrivato il transfert venerdì sera, già sabato era in panchina. “Col Messina potevamo vincere e perdere: è stato un match aperto. Con la Vigor invece dobbiamo solo vincere. Io sto bene e sono a disposizione del tecnico”. Si è subito calato nello spogliatoio ed ha fatto amicizia coi nuovi compagni. “Mi aspettavo di trovare un ambiente diverso, E’ normale che ci sia preoccupazione vista la classifica, ma la paura nel calcio fa tanto. Questa squadra non merita di avere otto punti: dobbiamo essere bravi a tirarci fuori dalle sabbie mobili. Poi vi svelo un segreto: potevo venire a Cosenza già l’anno scorso con Facchin (il portiere, ndr), poi non se ne fece nulla neppure questa estate”. Per ciò che concerne le sue caratteristiche offre una dettagliata descrizione. “io e Cori non siamo uguali perché lui è prima punta, mentre a me piace spaziare. Potremmo giocare perfino insieme: in avanti però c’è l’imbarazzo della scelta. Fisicamente ho fatto la preparazione con il Tamai, svolgendo anche la parte tattica. Se il mister chiama, io rispondo insomma”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina