Cosenza Calcio

Lega Pro – girone C: il punto dopo la tredicesima giornata

Tutti i tabellini. Il Catanzaro sceglie Sanderra in panchina, oggi la Reggina si affiderà a Tortelli e Padovano. Frena il Benevento e ne approfitta la Salernitana. In coda è sempre più bagarre.
calderini e filosaCalderini anticipato da Filosa nel derby di domenica con la Vigor (foto mannarino)
Il Cosenza conquista la prima vittoria stagionale al San Vito battendo per 3-0 la Vigor Lamezia. In gol per gli uomini di Roselli Fonito, Caccetta e Cori. Vince di misura la Casertana che davanti al pubblico amico batte per 2-1 il Martina. In rete per i campani Alvino e Diakitè. La Lupa Roma con il minimo sforzo liquida la partica Ischia. Il gol vittoria arriva all’84’ con Tajarol. Tutto facile per il Matera che venerdì tra le mura amiche ha battuto per 2-0 il Savoia. Decide il match una doppietta di Mucciante nel primo tempo. La Salernitana espugna il Granillo di Reggio Calabria per 1-0. Il match-winner è Calil al 12′. Il blitz dei granata ha causato le dimissioni di Cozza. Foti oggi sceglierà di affidare la panchina a Padovano e Tortelli. Gol e spettacolo a Castellamare di Stabia tra i padroni di casa e il Foggia. La gara termina 2-2. Le vespe acciuffano il pari al 77′ grazie a Di Carmine. Con lo stesso risultato termina la gara tra Paganese e Benevento. I sanniti trovano il pari con Eusepi al 71′. Altro 2-2 di giornata è la gara tra Lecce e Catanzaro. I calabresi agguantano il pari al 91′ con Maiorano dopo aver accorciato con Ilari. Cosentino ha scelto il nuovo allenatore: è Sanderra, con una breve parentesi anche al San Vito in D nel 2004. Messina e Aversa si dividono un punto. Al gol dei sicialini al 41′ con Diamonete rispondono gli ospiti con De Vena al 58′. Termina, infine, a reti inviolate la sfida tra Barletta e Melfi. Ecco tutti i tabellini. (Antonello Greco)

MATERA-SAVOIA 2-0
MATERA (3-4-3): Bifulco 6; Mucciante 8, De Franco 6.5, Faisca 6.5; Bernardi 6.5, Di Noia 6.5, Coletti 7.5, Giacomini 6.5 (29′ st Mazzarani 6); Letizia 6.5 (39′ st D’Aiello sv), Albadoro 6.5, Pagliarini 6 (41′ st Turchetta sv). In panchina: Baiocco, Madonia, Guerra, Gallozzi. Allenatore: Auteri 6.5.
SAVOIA (4-3-3): Santurro 6; Di Nunzio 5 (1′ st D’Apollonia 5.5), Rinaldi 5, Sirugu 5.5, Sabatino 5; Verruschi 6, Gallo 5.5, Calzi 5; Cipriani 5, Scarpa 4.5 (31′ st Del Sorbo 4.5), Malaccari 5.5 (19′ st Giordani 5). In panchina: Falcone, Cremaschi, Checcucci, Sevieri. Allenatore: Ugolotti 5.
ARBITRO: Piscopo di Imperia 6.
RETI: 11′ pt e 31′ pt Mucciante.
NOTE: Serata fredda e campo scivoloso. Spettatori 4.500 circa, con una decina di tifosi provenienti da Savoia. Ammoniti: Verruschi, Calzi, Mucciante, Cipriani, Rinaldi, Sabatino, Del Sorbo. Al 22′ Santurro devia sul palo un rigore di Coletti. Angoli: 6-4 per il Matera. Recuperi: 0′, 5′.

REGGINA-SALERNITANA 0-1
REGGINA (4-3-3): Kovacsik 6.5; Ungaro 5, Crescenzi 5.5, Di Lorenzo 6, Karagounis 6 (37’st Viola sv); Armellino 6 (17’st Salandria 6), Rizzo 4, Maita 5.5 (24’st Condemi 5.5); Insigne 5.5, Di Michele 5, Louzada 5. In panchina: Cetrangolo, Syku, Perrone, Ammirati. Allenatore: Cozza 5.5
SALERNITANA (3-4-1-2): Gori 6; Tuia 4.5, Lanzaro 6.5, Trevisan 6.5; Colombo 6, Pestrin 7, Favasuli 6 (35’st Giandonato5.5), Franco 6; Calil 7; Negro 6.5 (6’st Bovo 6.5), Nalini 6.5 (17’st Gabionetta 6). In panchina: Russo, Bianchi, Pezzella, Volpe. Allenatore: Menichini 7 ARBITRO: Fiore di Barletta 6
RETI: 12’pt Calil
NOTE: cielo nuvoloso, terreno in buone condizioni. Spettatori: 2693 per un incasso totale di €17414,76. Ammoniti: Di Lorenzo, Tuia, Trevisan, Favasuli, Ungaro, Condemi, Giandonato. Angoli: 4-1 per la Reggina. Al 15’pt espulso Tuia per fallo da ultimo uomo e al 18′ pt Rizzo per somma di ammonizioni. Recupero: 2′ – 6′. Osservato un minuto di silenzio in ricordo dell’ex presidente della Salernitana Soglia. I tifosi della curva sud sono rimasti fuori dallo stadio per solidarieta’ con gli ultras salernitani per via delle restrizioni dell’Osservatorio nazionale del Ministero dell’Interno sulla tessera del tifoso.

JUVE STABIA-FOGGIA 2-2
JUVE STABIA (4-4-2): Pisseri 6; Jefferson 4.5 (44′ st Gomez 6), Romeo 6, Migliorini 6, Contessa 6.5; Vella 6, Jidayi 6.5, La Camera 6 (22′ st Caserta 6), Bombagi 5.5 (15′ st Gammone 6); Ripa 6.5, Di Carmine 6. In panchina: Fiory, Polak, Liotti, Osei. Allenatore: Pancaro 6
FOGGIA (4-3-3): Narciso 6; Bencivenga 6, Loiacono 5.5, Grea 6 (23′ st Altobelli 6), Agostinone 6; Agnelli 7 (30′ st Sicurella 6), Quinto 5.5, D’Allocco 6; Sarno sv (18′ pt Micale 7), Iemmello 6, Cavallaro 6. In panchina: Curcio, Maza, Leonetti, Bollino. Allenatore: De Zerbi 6.
ARBITRO: Piccinini di Forli’ 5.
RETI: 37′ pt Ripa, 7′ st Iemmello, 27′ st Cavallaro, 32′ st Di Carmine.
NOTE: spettatori 1588 per un incasso di euro 15860,70. Espulso Nargiso al 17′ pt. Ammoniti Agostinone, La Camera, Iemmello, Quinto. Angoli 6-0. Recupero 1′, 5′.

MESSINA-AVERSA 1-1
MESSINA (4-4-2): Iuliano 6; Benvenga 6, Silvestri 5, Stefani 5.5, Donnarumma 5; Pepe sv (18′ pt Nigro 5.5), Damonte 6, Bucolo 6 (25′ st De Bode 6), Izzillo 5.5; Corona 6 (30′ st Gaeta 6), Orlando 5. In panchina: Lagomarsini, Cane, Bortoli, Bonanno. Allenatore: Grassadonia 5.
AVERSA (3-5-2): Forte 6; Scognamillo 6, Cardinale 5.5, Esposito 6 (25′ st Giovannini 6); Balzano 6.5, Catinali 6, Giannusa 5.5 (1′ st Papa 6), Capua 6, Pippa 6; De Vena 6.5, Cicerelli 6.5 (14′ st De Luca 6). In panchina: Salese, Castellano, Forino, Zaine. Allenatore: Marra 6.
ARBITRO: Bertani di Pisa 6.
RETI: 41′ pt Damonte, 13′ st De Vena.
NOTE: spettatori 2mila. Ammoniti: Cardinale, Silvestri, Papa, Gaeta e De Bode. Angoli: 7-6 (Messina). Recupero: 2′, 3′.

PAGANESE-BENEVENTO 2-2
PAGANESE (4-3-3): Casadei 4; Vinci 6 (41′ pt Schiavino 5), Tartaglia 6.5, Moracci 6, Bocchetti 5; Calamai 6.5 (26′ st Armenise 6), De Liguori 7, Baccolo 6; Caccavallo 6 (40′ pt Novelli), Girardi 7, Herrera 6. In panchina: Marooufi, Deli, Malcore, Bernardo. Allenatore: Sottil 6
BENEVENTO (4-4-2): Pane 6; Celjak 4, Lucioni 6, Scognamiglio 6, Pezzi 6; Alfageme 7, Campagnacci 6.5 (37′ st Padella sv), Agyei 5, Mazzeo 7 (27′ st Kanoute 5.5) Eusepi 6, Marotta 6 (12′ st Allegretti 5). In panchina: Layeni, Frasciello, Bassini, D’Angelo. Allenatore: Brini 6
ARBITRO: Illuzzi di Molfetta 4.5
RETI: 7’pt Calamai, 34′ pt Alfageme, 20′ st Girardi, 25′ st Eusepi (rig.).
NOTE: Giornata umida e nuvolosa, terreno allentato. Spettatori 2000 (300 gli ospiti). Espulsi al 39′ pt Casadei per fallo su chiara occasione da gol, al 43′ pt Celjak per fallo di reazione, al 24′ st Bocchetti per proteste. Ammoniti: Baccolo, Schiavino, Novelli, Girardi, De Liguori, Lucioni, Kanoute. Angoli 2-1. Recupero: 5′, 5′

LECCE-CATANZARO 2-2
LECCE (4-3-3): Caglioni 5.5; Mannini 6, Martinez 5.5, Abruzzese 5.5, Lopez 5.5; Lepore 5.5, F. Gomes 6 (22′ st Papini 5.5), Sacilotto 5.5; Della Rocca 6 (37′ st. Vinetot s.v.), Moscardelli 5, Doumbia 7 (16′ st. Carrozza 5.5). In panchina: Chironi, Donida, Rosafio, Miccoli Allenatore: Lerda 5
CATANZARO (3-5-2): Scuffia 5.5; Ricci 5.5, Rigione 6, Ferraro 6; Daffara 6, Maiorano 6.5, Pacciardi 5.5 (10′ st. Ilari 6), Vacca 6, Di Chiara 6; Fofana 5.5, Kamara 5.5. In panchina: Bindi, Orchi, Squillace, Morosini, Martignago, Yeboah. Allenatore: D’Urso 6
ARBITRO: Guccini di Albano Laziale 5
RETI: 19′ pt e 42′ pt Doumbia, 22′ st Ilari, 46′ st Maiorano
NOTE: Serata mite. Manto erboso in buone condizioni. Spettatori 4.760 (presenti anche una cinquantina di tifosi calabresi) per un incasso totale di 35.971 euro. Ammoniti: Sacilotto, Abruzzese, Lopez, Maiorano e Fofana. Angoli: 4-2 per il Lecce.

BARLETTA-MELFI 0-0
BARLETTA (4-3-3): Liverani 7; Meola 6, Stendardo 6, Radi 6, Guarco 6 (35′ st Regno sv); Palazzolo 6, Legras 6.5, De Rose 6; Vanitucci 6 (26′ st Danti sv), Fall 5.5 (43′ st Gemignani sv), Floriano 6. In panchina: De Martino, Kiakis, Zammuto, Ieva. Allenatore: Sesia 6
MELFI (4-3-1-2): Perina 6.5; Guerriera 6.5, Di Filippo 6, Dermaku 7, Pinna 6.5; Tundo 6 (43′ st Agnello sv), Spezzani 6, Giacomarro 6; Berardino 6; Caturano 5.5, Fella 5. In panchina: Gagliardini, Annoni, Colella, Libutti, Amelio, Chiummarulo. Allenatore: Bitetto 6
ARBITRO: Morreale di Roma 1 6
NOTE: Spettatori: 2000 circa. Ammoniti: Spezzani, Di Filippo. Angoli: 5-4 per il Barletta. Recupero: 1′, 4′

CASERTANA-MARTINA 2-1
CASERTANA (4-4-2): Fumagalli 6; Bruno 6, Idda 5.5, Mattera 6, Tito 6; Alessandro 5.5 (1′ st Alvino 6.5), Marano 6, Carrus 6, Chiavazzo 5.5 (1′ st Mancino 6); Diakite’ 6.5, Mancosu 6 (34′ st Rajcic sv). In panchina: D’Agostino, D’Alterio, Murolo, De Marco. Allenatore: Tedesco 6.5
MARTINA (4-4-2): Bleve 6; Tomi 5.5 (41′ st Capurro sv), Fabiano 5.5, Patti 6, De Giorgi 6; Arcidiacono 6 (45′ st Memolla sv), De Lucia 5.5, De Risio 6, Carretta 6; Montalto 6.5, Magrassi 6.5 (21′ st Caruso sv). In panchina: Modesti, Caso, Diop, Kalombo. Allenatore: Ciullo 5.5
ARBITRO: Mei di Pesaro 6
RETI: 31′ pt Magrassi; 16′ st Alvino, 23′ st Diakite’ Note: spettatori 2.500. Ammoniti: Diakite’, Tomi. Angoli: 6-2. Recupero: 0, 4′

LUPA ROMA-ISCHIA 1-0
LUPA ROMA (4-3-3): Rossini 6.5; Pasqualoni 6.5, Cascone 6.5, Conson 6.5, Celli 6; Raffaello 5.5, Capodaglio 6, Cerrai 6 (27′ st Prevete 6); Mastropietro 5.5 (7′ st Moras 6), Tajarol 7, Bariti 6 (1′ st Malatesta 6). In panchina: Rossi, Martorelli, Faccini, Santarelli. Allenatore: Cucciari 6.5.
ISCHIA (3-4-3): Giordano 6; Rainone 6.5, Sirignano 6, Empereur 6; Finizio 6, Di Cesare 5.5, Iannascoli 5.5, De Agostini 5.5; Schetter 6 (31′ st Bulevardi 5.5), Cruz Pereira 6 (25′ st Maione 6), Ciotola 6 (11′ st Ingretolli 5.5). In panchina: Taglialatela, Florio, D’Amico, Gerevini. Allenatore: Porta 5.5.
ARBITRO: D’Apice di Arezzo 5.5
RETI: 38′ st Tajarol
NOTE: Spettatori: 300. Ammoniti: Pasqualoni, Cascone, Malatesta, Tajarol; Di Cesare, Iannascoli, Rainone. Angoli: 4-4. Recupero: 1′, 4′
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina