Tutte 728×90
Tutte 728×90

Savoia-Cosenza: l’avversario

Savoia-Cosenza: l’avversario

Il neo-tecnico Ugolotti è ancora alla ricerca della prima vittoria. Il club ha chiamato a raccolta i tifosi. In campo la prima linea dovrebbe essere affidata agli esperti Del Sorbo e a Scarpa.
cremaschi savoiaIl terzino oplontino Cremaschi dopo un gol vano siglato al Benevento
Sarà un Savoia ricco di entusiasmo, quello che affronterà il Cosenza nel match al Giraud di domani pomeriggio. I bianchi vengono dalla doppia sconfitta contro la Paganese (in casa) e a Matera. I due ko seguono l’amaro pareggio di Catanzaro, dove solo alcune scelte scriteriate dell’arbitro Serra non hanno permesso alla formazione di Ugolotti di portare via i tre punti dal Ceravolo. 
Proprio l’arrivo dell’ex allenatore del Grosseto, giunto al posto dell’esonerato Giovanni Bucaro, ha portato una ventata d’ottimismo a Torre Annunziata sebbene i risultati ancora non si sono visti e la sterzata che si auspicava la società non è arrivata. Gli oplontini, dopo la grande cavalcata dello scorso campionato in D, non vincono da nove partite ed annaspano in piena zona playout. Hanno vinto solo un incontro: alla quarta giornata contro l’Aversa. Per il resto sette ko e cinque pari.
Ugolotti sta cercando di rigenerare alcuni giocatori che stavano rendendo parecchio al di sotto delle proprie possibilità ed ora è pronto a rincorrere un’insperata salvezza. Contro il Cosenza la società ha disposto che le donne entreranno gratis allo stadio nei settori Curva e Distinti (per la tribuna restano i prezzi ordinari interi e ridotti). In effetti bisognerà pagare un euro (senza diritto di prevendita) ma soltanto a titolo simbolico in quanto con le norme fissate per i campionati professionistici, è obbligatoria l’emissione di un tagliando nominativo essendo il Giraud superiore alla capienza minima stabilita. Per questa ragione, al fine di emettere singoli biglietti nominativi, sarà appositamente dedicato uno sportello dei botteghini nella sola giornata di sabato (il giorno di Savoia-Cosenza) dalle ore 9 e fino alla chiusura dell’area pre-filtraggio, presumibilmente per le 13.30. Si cerca d ricreare entusiasmo in una gara-salvezza fondamentale per le sorti dei campani. Nell’ambito dell’annunciata politica di sfoltimento programmato della rosa, il club ha reso noto che si è proceduto alla rescissione consensuale del contratto con il calciatore Luca Pompilio e che da martedì prossimo il centrocampista Vincenzo Perna si aggregherà all’Agropoli. In campo, invece, a difendere la porta bianco scudata c’è il giovane portiere Antonio Santurro, 22 anni, la passata stagione a Renate. La difesa, solitamente schierata a 4 vede sulle corsie esterne l’ ex Lumezzane Carlo Cremaschi e l’ esperto terzino proveniente dal Catanzaro Sergio Sabatino (per lui un passato a Trapani e a Nocera Inferiore). I centrali, invece, dovrebbero essere 2 fra l’ ex Juve Stabia e Sorrento Francesco Di Nunzio, ma non l’infortunato Michele Rinaldi, 26 anni prelevato dal Cuneo ma con un passato a Rimini in serie B ed il giovane Giampaolo Sirigu, lo scorso anno a Bellaria. A centrocampo dovrebbero agire gli esterni Giulio Sanseverino, 20 anni, la scorsa stagione a Perugia e l’ex Venezia Salvatore Gallo, mentre i centrali saranno Giampaolo Calzi, ex Pro Patria e tanta C1 alle spalle ed uno fra l’ ex Gubbio Nicola Malaccari e l’ ex Lumezzane Federico Sevieri. I due attaccanti, infine, dovrebbero essere i confermati Antonio Del Sorbo (in C2 col Matera targato Cadregari) (in foto)
 ed il capitano Francesco Scarpa. Ma, a sorpresa, potrebbero anche essere schierati uno fra Giacomo Cipriani (tante stagioni in A e B col Bologna), Davide D’ Appolonia, 20 enne ex Venezia e l’ ex Aprilia e Sorrento Claudio Corsetti. In definitiva, una squadra pienamente alla portata dei biancazzurri, ma che verrà a Matera con il coltello fra i denti, viste anche le forti contestazioni dei giorni scorsi. (Antonello Greco)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts