Cosenza Calcio

Maurizi: “Cosenza grande piazza dai tempi di Mirabelli e Mangiarano”

Il tecnico dell’Ischia spiega: “I rossoblù si sono registrati meglio di noi. Caccetta è il migliore centrocampista della categoria, il mio 3-4-3 punta a dare equilibrio tra i reparti”.
maurizi ischiaIl tecnico dell’Ischia Agenore Maurizi domenica tornerà al San Vito
Il nuovo tecnico dell’Ischia Agenore Maurizi è partito con il piede giusto domenica scorsa contro la Reggina. Un 2-0 secco che ha dato fiato alle trombe dei gialloblù. In casa campana nelle settimane si è registrata una scossa tellurica non indifferente con l’addio della dirigenza guidata dall’ex portiere del Napoli Pino Taglialatela e l’addio di Antonio Porta in panchina. “Il mio esordio è andato più che bene, direi – spiega l’attuale trainer ai microfoni di CosenzaChannel.it – Abbiamo vinto una partita equilibrata, magari anche con un po’ di fortuna. Nessuno ha la bacchetta magica, ma spesso aiuterebbe”. Maurizi ha cambiato modulo puntando sul 3-4-3. “Miro ad avere equilibrio tra i reparti, voglio una squadra più corta. La mia idea è proporre un calcio diverso per i calciatori che ho in rosa e in partita è capitato spesso di mutare l’atteggiamento tattico. In fondo cullo il desiderio di passare ad una retroguardia a quattro, ma ancora bisogna lavorarci su”. In carriera ha già affrontato diverse volte i silani. “Tengo a dire che Cosenza calcistica è una piazza molto bella. E’ da quando c’erano Mirabelli e Mangiarano che ci sono molto affezionato. Non conosco questa società, so solo che Roselli fa giocare ai suoi uomini un calcio redditizio. I rossoblù vantano una rosa di buon valore: l’organico è valido e farà bene”. Facendo le pulci al Cosenza, Maurizi si sofferma sui singoli elementi. “Caccetta è uno dei calciatori migliori della categoria. A centrocampo i calabresi possiedono elementi che altri non hanno come Arrigoni e lo stesso Caccetta. In generale, inoltre, i Lupi hanno fisico. Prendete ad esempio Cori in attacco, dove non bisogna dimenticare Calderini, che conosco dalle giovanili, e De Angelis per cui parla il curriculum”. Chiusura dedicata ai prossimi 90′. “Non possiamo parlare di scontro-diretto per la salvezza, ma è solo una sfida tra due formazioni che al momento lottano per evitare playout. Più avanti vedremo, ma il Cosenza ad oggi si è registrato meglio di noi. Il tempo per evitare guai per fortuna c’è: dobbiamo sfruttarlo”. (Salvatore Mannarino)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina