Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Scontro diretto, ma non è match decisivo”

Roselli: “Scontro diretto, ma non è match decisivo”

Il tecnico del Cosenza spiega: “A sinistra uno tra Criaco e Tortolano che è l’unico elemento in organico con quelle caratteristiche. Ischia ha calciatori molto validi e gioca bene”.
roselli conferenzaRoselli in conferenza stampa al fianco dell’addetto alla comunicazione Gianluca Pasqua
Pochi dettagli sulla formazione titolare (“Non annuncio la formazione per rispetto ai miei calciatori») e valore della sfida ridimensionata. Giorgio Roselli vuole mantenere bassa la pressione intorno alla sua squadra dopo le ultime prestazioni convincenti. Il Cosenza domani pomeriggio alle 18 al “San Vito” cercherà la seconda vittoria stagionale in campionato con l’Ischia. Ma guai a parlare al tecnico umbro di partita fondamentale in chiave salvezza. “Si tratta di uno scontro diretto per la salvezza – dice il tecnico -, ma non è decisivo. Mancano ancora tante partite alla fine del campionato”. Il tecnico in conferenza stampa qualche spiraglio di formazione però l’ha data, specialmente dopo aver annunciato la tribuna di Mosciaro. “Dovrò rinunciare a Ciancio infortunato. Oggi non ho voluto preservare Caccetta perché in settimana ha lottato con una vescica che lo ha costretto ad allenarsi con le scarpe da tennis. Sulla fascia di sinistra di centrocampo concederò spazio a uno tra Criaco e Tortolano». Quest’ultimo mercoledì si è procurato il rigore decisivo per il passaggio del turno contro in Coppa Italia Lega Pro contro la Salernitana e ora vuole scalare le gerarchie ma venerdì è rimasto fermo per un affaticamento muscolare. “Devo vedere se riesce a recuperare. Mercoledì è rimasto in campo per tutto il match. È scontato che guadagnasse posizioni appena desse segnali di vita. In rosa non ho altri calciatori con le sue stesse caratteristiche per cui è una pedina preziosa”. Poi il tecnico umbro ha coccolato lo spogliatoio che per il momento risponde bene ai suoi dettami tattici. “È un ottimo gruppo, tutti si allenano al top, pure chi come Carrieri è stato impiegato pochissimo. Sto effettuando tanti esperimenti e conosco sempre meglio i ragazzi. Voglio formare un organico importante. Stiamo recuperando tutti”. Nell’Ischia mancheranno il difensore brasiliano scuola fiorentina Alan Empereur e l’esperto attaccante Antonio Schetter. “Ha alcune assenze pesanti ma pure elementi molto validi, soprattutto in attacco. Ho visto le ultime due partite. Sia con la Reggina sia con la Lupa Roma hanno giocato bene, a prescindere dal risultato”. Un appunto anche sui moduli. “In virtù dei disegni tattici le due squadre potrebbero annullarsi. L’incontro sarà deciso dai singoli. L’Ischia ha nelle ripartenze e nella gestione della palla i suoi punti di forza. Noi dobbiamo migliorare i dettagli per avere continuità di risultati. Commettiamo ancora errori di posizione e di anticipo”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it