Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tortolano, così è un’altra cosa: “Cosenza, voglio giocarmi le mie carte”

Tortolano, così è un’altra cosa: “Cosenza, voglio giocarmi le mie carte”

L’esterno dei Lupi non è più un oggetto misterioso e sottolinea: “Non mi piace parlare di mercato, so solo che mi farebbe piacere restare in un gruppo forte con gente di grande esperienza come De Angelis e Caccetta”. Sul gol all’Ischia: “Fortunoso, ma me lo godo tutto”.
tortolano con ischiaL’esultanza di Tortolano dopo il gol del 3-1 realizzato all’Ischia di Maurizi (foto mannarino)
Per Emiliano Tortolano è stata una vera e propria liberazione quella corsa sotto la Curva Bergamini. Il gol con cui ha siglato il 3-1 all’Ischia è stato il naturale sbocco di un percorso di crescita iniziato con l’arrivo di Roselli in panchina. Certo, visto le non convocazioni, per un po’ tutto è filato via come se non ci fosse stato alcun cambio tecnico. Poi la svolta improvvisa. Adesso l’esterno del Cosenza è tornato a sorridere. “Inutile nascondere che l’approccio non sia stato dei migliori: non giocavo – ammette con serenità – Io ho continuato ad allenarmi sempre al cento per cento e non appena ho avuto un po’ di spazio ho dimostrato quanto valgo. Ora voglio continuare così, sulla strada tracciata”. Il tecnico Roselli sabato in conferenza stampa si è espresso positivamente sul suo conto dopo la prestazione positiva con la Salernitana in Coppa Italia. Di lui ha detto che si tratta di “un calciatore unico in organico per le caratteristiche che si ritrova”: complimento migliore non poteva essrerci. “Fanno piacere le parole del mister. Siamo usciti a livello di collettivo da un periodo nero, lo stesso ho fatto io a livello personale. Ora lavoriamo per risalire la classifica”. Importanti le differenze tattiche a cavallo dello scossone imposto dalla società. “A Cappellacci piaceva il fraseggio palla a centrocampo, mentre adesso giochiamo sulla profondità e attaccando gli spazi vuoti. Stiamo cercando di dare il massimo seguendo il nuovo allenatore perché vogliamo stare un po’ più tranquilli. Il mio ruolo? Ne ho ricoperti tanti in carriera. Amo partire da sinistra, puntare l’avversario, rientrare sul destro e calciare”. La rete con l’Ischia è arrivata in maniera fortunosa. “Vero, ma il gol me lo tengo tutto però. Sono entrato in campo con la giusta rabbia agonistica, senza perdere la lucidità. Spero di dare il mio contributo alla squadra da ui in avanti”. Tortolano fino a qualche giorno fa era dato in partenza, adesso le carte in tavola potrebbero cambiare completamente. “Non mi piace parlare di mercato. L’unica cosa vera è che mi piacerebbe molto restare a Cosenza per giocarmi le mie carte. Qui ho trovato gente di cuore, la tifoseria è calorosissima e ci segue sempre numerosa in trasferta”. Chiusura dedicata alla salvezza. “Siamo gruppo valido, nello spogliatoio ci sono calciatori che conoscono bene la categoria. De Angelis, Ravaglia e Caccetta hanno grande esperienza. Siamo tutti forti, ma le partite sono fatte da episodi: all’inizio ci diceva male, ora va decisamente meglio”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts