Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, che batosta per Cosenza

Pallavolo, che batosta per Cosenza

Nonostante un match vivo ed interessante la Conad Vena perde 3-0 a Roma contro il Club Italia. I rossoblù sono sembrati la brutta copia di loro stessi.
conti sotto reti
Match bello ed interessante quello che ha visto contrapposte nella capitale le formazioni del Club Italia e della Gruppo Vena Cosenza. Da una parte il meglio del settore giovanile della nazionale italiana, dall’altra una squadra fatta da ragazzi in cerca ancora di una loro identità. I cosentini infatti, sono sembrati la bruttisima copia di quella vista domenica scorsa contro il Cinquefrondi. Sin dal primo set la differenza di valori in campo si è vista, dopo un inizio alla pari (7-8) gli azzurrini hanno preso in mano le redini del gioco chiudendo a loro favore la prima frazione 25-21 sfruttando ben 15 errori punto di Smiriglia e soci. Errori che forse sono anche peggiori nel secondo set quando i padroni di casa partono alla grande andando avanti 8-0 e poi 16-9 mettendo a nudo i problemi di tenuta mentale dei ragazzi di Horacio Del Federico al quale manca Cannistrà infortunatosi in allenamento. Un’assenza quella dell’opposto che si è fatta sentire soprattutto in fase offensiva, ma che non giustifica la totale assenza di reazione dei silani che cedono la seconda frazione 25-16.
Nel terzo set l’allenatore della Gruppo Vena cerca di cambiare le carte in tavola giocando con Civita e Fontana a banda, Astarita opposto, Smiriglia e Testagrossa al centro, con la speranza che le cose cambino, ma dopo un inizio punto a punto (6-7) il Club Italia si riporta avanti (12-9) giocando alla grande e sfruttando ogni minimo errore dei cosentini che cercano comunque di tenere il campo (22-22) ma senza riuscirci concretamente. Argenta e soci archiviano la pratica Cosenza 25-23 e tre set a zero in un’ora e mezza di gioco. Un risultato pesante che permette al Club Italia di scavalcare proprio la Gruppo Vena Cosenza in classifica, mentre rimanda i ragazzi di Horacio Del Federico indietro e non di poco, sia per quanto riguarda la graduatoria, sia dal punto di vista del gioco. Ci sarà molto da lavorare, ma in particolar modo il sestetto cosentino dovrà fare un bel bagno di umiltà oltre che tornare con i piedi per terra perchè in questo modo non si va da nessuna parte.

Club Italia Fipav – Gruppo Vena Cosenza: 3-0
(25-21, 25-16, 25-23)
Club Italia: Di Martino 8, Gaia, Di Coste, Esposito, Zonca, Battista (L), Argenta 19, Raffaelli 10, Zoppellari 1, Pistolesi, Della Volpe 9, Biglino 5 All.:Totire
Cosenza: Aprea 3, Mirabelli, Testagrossa 7, Smiriglia 3, Piluso, Astarita 12, Fontana 7, Civita 6, Zito (L), Rizzuto, Conti 4 All.: Del Federico
Arbitri: Di Maglio di Napoli e Noce di Frosinone

Related posts