Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza riparte domani. Tanti i casi spinosi da risolvere

Il Cosenza riparte domani. Tanti i casi spinosi da risolvere

Da Mosciaro a De Angelis passando per Carrieri, Sassano, Criaco e Corsi. Roselli e la società dovranno fare i conti con chi sinora non ha trovato molto spazio ed ha il contratto in scadenza. 
benevento-cs6Ramaglia intuisce il rigore, ma a il Benevento raggiunge il pareggio (foto shartella)
Il Cosenza tornerà ad allenarsi domani pomeriggio dopo aver usufruito di quasi una settimana di pausa. Alla ripresa Roselli regalerà ai suoi uomini una serie di intense sedute di allenamento finalizzate a smaltire tutte le scorie delle festività natalizie e si ritroverà a dover affrontare di petto una serie di questioni. Impossibile procedere ad un richiamo di preparazione a causa del capodanno e del calendario che prevede già per il 6 gennaio il match con il Melfi. Le ultime giornate di campionato hanno evidenziato alcune gerarchie, provenienti non solo dall’impegno in allenamento ma anche da una serie di questioni di natura tattica. In difesa ad essere in partenza ormai da luglio c’è Gaetano Carrieri (’88) che, oltre ad un paio di società dilettantesche quali Agropoli e Manfredonia, ha suscitato l’interesse del San Marino. Per trasferirsi alle prime due dovrebbe rescindere il contratto con Via degli Stadi entro il 31 dicembre, mentre nel secondo caso avrebbe tempo fino al termine di gennaio per trovare un accordo. Pierantonio Sassano (’92), sebbene abbia avuto un chiarimento con Roselli prima del rompete le righe volto a rasserenare gli animi dopo le ultime incomprensioni, tornerà al Trapani. I siciliani provvederanno quindi a girarlo successivamente in prestito ad una nuova società di Lega Pro. Il caso più spinoso è sicuramente quello del capitano.Manolo Mosciaro (’85) vuole restare a Cosenza, ma la società è intenzionata a sposare le idee del tecnico e attende che il bomber valuti l’opportunità di un addio. L’unica destinazione possibile presa in considerazione tra i dilettanti era Siena, ma i bianconeri hanno preferito affondare su Bigoni del Real Vicenza. Oltre a questi tre nomi ce ne sono altri tre che stanno finendo di sovente tra le riserve e che gradirebbero capire le intenzioni del club essendo in scadenza. Marco Criaco (’89) e Angelo Corsi (’89), conclusa l’era Cappellacci, hanno preso a vedere il campo con il lumicino: in presenza di offerte biennali provenienti da altri lidi non è escluso che si siedano a tavolino per valutare il da farsi. Gianluca De Angelis (’81), infine, in una recente intervista ha sottolineato di voler rispettare il legame con i Lupi fino a giugno. La Casertana, però, cerca una punta ed è lì sullo sfondo che attende un cenno. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts