Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, si prova il tridente. De Angelis con Cori e Calderini

Cosenza, si prova il tridente. De Angelis con Cori e Calderini

Il tecnico Roselli, che ha parlato con i tifosi di Arcidiacono, sta cercando di capire quante garanzie possano dare i tre. Magari da utilizzare a gara in corso.
allenamento con roselliIl tecnico Roselli parla alla sua squadra. Sta pensando di passare al 4-3-3 (foto mannarino)

Sulle tribune dello stadio Macrì l’attenzione era rivolta più che alla partitella in famiglia alla trattativa che dovrebbe condurre Pietro Arcidiacono (’88). Dal campo i segnali di 4-3-3 continuano ad essere chiari. Oggi Roselli, che ai tifosi avrebbe confidato di gradire più l’arrivo di Biccio che quello eventuale di Cristian Buonaiuto (’88), ha schierato due formazioni miste facendo disputare un’oretta di partitella a campo ridotto. Questo per prevenire eventuali infortuni in vista di due partite delicate allo stesso modo. Se col Melfi bisogna vincere a tutti i costi per battere una diretta concorrente alla salvezza, con la Salernitana il quoziente di difficoltà toccherà il massimo grado possibile. Sul rettangolo verde è stato provato con insistenza il tridente composto da De Angelis a destra, Cori centrale e Calderini a sinistra. La mediana era composta da Zanini sul centrodestra, Caccetta in mezzo e Fornito a completare il pacchetto. La soluzione appare sperimentale ed è probabile che il trainer umbro abbia voluto verificare l’affidabilità della prima linea in caso di necessità a match in corso (dall’inizio Tortolano è intoccabile al momento, ndr). Dall’altra parte c’era la difesa titolare con Ciancio e Sperotto ai lati della coppia Tedeschi-Blondett. Assente Sassano ancora alle prese con l’influenza, Criaco ha lasciato prima della fine il test in famiglia in compagnia del fisioterapista Pino Suriano. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts