Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Salernitana tra le più forti, ma il Cosenza lo sa”

Roselli: “Salernitana tra le più forti, ma il Cosenza lo sa”

Il tecnico dei Lupi sottolinea: “Non giocheremo con il 5-4-1 camuffato da 3-4-3, ma cercheremo di sfruttare al meglio le nostre caratteristiche”. Corsi più che fornito nell’undici titolare.
roselli conferenzaIl tecnico del Cosenza Giorgio Roselli durante la conferenza stampa
Per Giorgio Roselli un altro esame importante. Il Cosenza con lui tra le mura amiche ha sempre vinto, ma quando glielo si fa notare il tecnico fa gli scongiuri. “Domani affronteremo la Salernitana, che è tra le due-tre squadre più forti del campionato. Sarà per noi una gara molto difficile, ma ne siamo consapevoli. Contro gli altri squadroni del girone C come Lecce e Benevento  abbiamo disputato belle partite, ma senza raccogliere punti perché abbiamo commesso degli errori”. Parlando dei granata, il tecnico dei Lupi spende parole di elogio. “Speriamo che non siano al top della condizione, ma vantano in organico giocatori straordinari ed un tecnico di grande esperienza. Provengono da due ko consecutivi fuori casa e raramente formazioni del genere toppano la seconda gara di fila. Quel ko di Caserta per noi non ci voleva proprio, saranno motivati a mille. Impostare una gara attendista? Impossibile dirlo a prescindere, saranno le fasi di gioco a decidere il trend, noi dovremo essere bravi a leggere la partita momento per momento”. Il Cosenza è probabile che scenda in campo col 4-4-2. Il ballottaggio sull’out di destra tra Corsi e Fornito dovrebbe averlo vinto il primo. Per il resto sarà l’undici titolare nonostante Sperotto si sia fermato prima nel corso della rifinitura per un fastidio alla caviglia. “Tedeschi sta meglio, Tortolano non si è allenato un paio di giorni, ma ce la farà. Sicuramente non giocheremo col 5-4-1 perché la Salernitana non gioca come il Benevento o il Lecce. Corsi è un calciatore che abbiamo ritrovato ed è cresciuto molto da quando sono arrivato io. Può fare bene da mediano e da mezzala e forse anche da esterno dato che a destra stiamo adattando sempre qualcuno. A questi livelli bisogna avvantaggiare sempre dei calciatori per le loro caratteristiche e in ogni partita bisogna farlo con quello che è più importante in quel frangente. Calderini? Sono molto contento, è migliorato dal punto di vista del gioco e dell’atteggiamento. Al momento quello più penalizzato è De Angelis, ma cerco caratteristiche differenti per la prima e la seconda punta. Ma con il calendario fitto che ci ritroviamo avranno spazio tutti quanti”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts