Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Cosenza con il cuore. Gela ko al tie-break

Pallavolo, Cosenza con il cuore. Gela ko al tie-break

Grazie ad uno strepitoso Andropoli i rossoblù rimontano da 0-2 a 3-2 e conquistano due punti fondamentali al cospetto della capolista del campionato.
festa volley con gelaL’esultanza degli uomini di Del Federico nei concitati momenti del tue-break (foto mannarino)

Finite le festività natalizie e quindi la lunga sosta, il campionato di Serie B maschile di pallavolo riprende e regala subito un big match tra due compagini che stanno provando a dire la loro in questo torneo, la Gruppo Vena Cosenza e il Volley Gela, quest’ultima seconda forza del campionato. In un Pala Ferraro voglioso di tornare a respirare aria di gare che contano si è assistito ad una partita davvero bella, ricca di emozioni dall’inizio alla fine. Cosenza ha schierato subito i nuovi arrivi, Andropoli e Galabinov, mentre Spadafora, d’accordo con mister Del Federico, ha deciso di accomodarsi in tribuna perchè non ancora al top. Cannistrà invece, infortunatosi in allenamento prima del match con il Club Italia, è partito dalla panca. Come ultimamente si è avuto modo di assistere ai match della Gruppo Vena, il risultato ha cambiato spesso padrone durante l’arco del primo set, con i padroni di casa inizialmente avanti (8-5, e 13-11) per poi andare in black out e subire il ritorno degli avversari (13-16, 13-18) e cedere 20-25.
Nonostante i nuovi innesti e le rotazioni continue, Del Federico non riesce a sbrogliare la matassa in cui i suoi si sono andati a ingarbugliare i suoi ed infatti anche il secondo set, che ha visto buone giocate di Galabinov e Smiriglia, i migliori tra i lupi, va al sestetto siciliano che si impone 21-25. La differenza di valori in campo si vede anche se Zito e compagni cercano in tutti i modi di tenere in piedi la sfida (17-18) ed il terzo parziale è una vera e propria battaglia che si conclude a favore dei padroni di casa per 25-23. Questo risultato dà la scossa ai ragazzi di Del Federico che sono sembrati davvero indiavolati riuscendo a mettere in netta difficoltà i siciliani mantenedoli a distanza di sicurezza (14-6, 17-10) fino a chiudere 25-23 anche questo set e conquistando così il tie break. Proprio quando la partita sembra essersi messa sui binari del Cosenza, ecco che Gela si ricorda di come si gioca a pallavolo e di come aveva vinto i primi due parziali e così i ragazzi di Marano si portano subito avanti (4-7). Di contro, dopo un primo sbandamento e probabilmente stanchi per la rimonta appena compiuta, Galabinov e soci cercano di riportarsi sotto (6-8) ma la lucidità non è più quella del terzo e quarto set e Gela riesce ad allungare (6-10). Ma la Gruppo Vena Cosenza non muore mai e trascinata da uno strepitoso Andropoli, rimonta fino ad aggiudicarsi il tie break (15-13) ed il match per 3-2. Fondamentale è stato l’utilizzo dell’ultimo arrivato che ha fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte dei rossoblù.
Una vittoria sudata, combattuta, per un Cosenza che ha pagato senza dubbio il black out che ne ha condizionato i primi due parziali. Lo sforzo e la reazione vista però nella seconda parte di gara deve essere il punto da cui ripartire, perchè ha messo in evidenza una compagine che se c’è con la testa, può davvero giocarsela con tutti.

Il tabellino:
Gruppo Vena Cosenza – Meic Services Gela: 3-2
(20-25, 21-25, 25-23, 25-23, 15-13)
Cosenza: Cannistrà, Aprea, Civita, Fontana, Conti, Astarita, Piluso, Andropoli, Rizzuto (L2), Smiriglia, Galabinov, Zito (L), Testagrossa. Allenatore: Del Federico
Gela: Bocchieri, Caci Sandro, De Rosas, Di Belardino, Lombardo (L), Manuilov, Mitidieri, Roberti, Testagrossa, Torre.
Allenatore: Marano
Arbitri: Campolongo di Napoli e Sapia di Potenza.
Note: Spettatori presenti 300 circa.

Related posts