Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza recrimina, ma con la Salernitana è 1-1

Berretti: il Cosenza recrimina, ma con la Salernitana è 1-1

Un rigore inesistente consente ai granata di strappare un punto contro la formazione di Sarcinella, passata in vantaggio nel primo tempo con un gol di Trombino su assist di Nigro.
berretti a lecce
Pareggio del Cosenza che ferma la Salernitana di Mariani non senza polemiche per il rigore che ha permesso alla formazione campana di riequilibrare il risultato nella ripresa con un rigore dubbio. Sarcinella tuttavia può dirsi soddisfatto di quanto mostrato dai suoi ragazzi che hanno giocato bene al cospetto di una delle grandi del torneo. CRONACA. Dopo una prima lunga fase di studio è la Salernitana a rendersi pericolosa con Cappiello che chiama all’intervento Puterio battendo una punizione velenosa. Al 28′ i Lupi passano in vantaggio. E’ Trombino a gonfiare la rete di Ronchi, ma grande merito va a Nigro che ha costruito l’azione e servito l’assist vincente al compagno a centro area. Nigro è il migliore dei Lupacchiotti e poco dopo sfiora il raddoppio a margine di un’incursione personale conclusa con tiro alto sopra la traversa. I campani non orchestrano una controffensiva degna di tal nome e si fermano alla trequarti da dove cercano conclusioni velleitarie. La ripresa inizia con gli ospiti vogliosi di riportare sui binari della parità l’incontro ed alzano il proprio baricentro. Prima Bruno ci prova dalla distanza senza fortuna, poi ricevono un insperato regalo dal signor Sportelli di Lamezia Terme. Cappiello riesce ad insinuarsi in area di rigore, ma viene anticipato nettamente da Puterio. L’arbitro tuttavia è del parere che sia rigore ed indica il dischetto. Dagli undici metri lo stesso Cappiello è freddo e fa 1-1. I granata al 15′ restano in dieci per l’espulsione di Trozzo e si chiudono a protezione del punto. I varchi sono pochi e il Cosenza si espone ai contropiedi degli ospiti come al 33′ quando Apicella riesce a percorrere quaranta metri indisturbato e a servire De Sio che calcia a botta sicura. Solo l’istinto di Puterio evita una beffa clamorosa ai suoi compagni. Il match scorre via senza emozioni fino alla conclusione dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara. (co. ch.)

Il tabellino:
COSENZA: Puterio, Bilotta, Aloisi, Canonaco, Rizzuto, Arlia, Fabbricatore, Falbo, (32′ st Chidichimo), Trombino (26′ st Paura), Costabile (18′ st Chiappetta), Nigro. A disp.: Pizzino, Montagnese, Gaudio, Pisani. All.: Sarcinella
SALERNITANA: Ronchi, Penta, Esposito (8′ st Di Murro), Trozzo, De Sio, Di Fraia, Dragonetti, Arcaleni, Cappiello, Bruno (18′ st Faella), Apicella (29′ st D’Avino). A disp.: Di Donato, Castaldi, Sannino, Zhuri. All.: Mariani
ARBITRO: Sportelli di Lamezia Terme
MARCATORI: 28′ pt Trombino (C), 12′ st Cappiello (S, rig.)
NOTE: Spettatori una cinquantina. Espulso al 15′ st Trozzo (S) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: 15′ pt Costabile (C), 9′ st Cappiello (S), 23′ st Apicella (S), 27′ st Dragonetti (S). Corner: 4-4. Recupero: 2′ pt – 4′ st

Related posts