Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sperotto: “Cosenza trampolino di lancio per tornare in B”

Sperotto: “Cosenza trampolino di lancio per tornare in B”

Il terzino: “Il mio futuro lo decideranno Carpi e Torino, ma mi piacerebbe giocare di nuovo tra i cadetti. L’infortunio mi ha precluso tale possibilità, ma in rossoblù sto benissimo”.
sperotto con salernitanaNicolò Sperotto in azione durante il match con la Salernitana (foto mannarino)
Nicolò Sperotto è uno dei calciatori che per rendimento sta facendo meglio con la maglia rossoblù sulle spalle. Arrivato in estate con l’ok di Torino e Carpi che detengono a metà il suo cartellino, ha impiegato del tempo per prendersi definitivamente la fascia sinistra. Le mie condizioni ora sono buone. Dopo un anno in cui ho affrontato lunghi periodi di inattività mi serviva del tempo per poter tornare al massimo e per dare tutto me stesso ogni domenica in campo. La mia caratteristica principale è stare sull’uomo e marcarlo sulla linea dei difensori, ma con le mie qualità e con la corsa riesco a spingermi anche in avanti”. Quando gli si chiede cosa sarà del suo futuro, sceglie di parlare con sincerità. “Io sono in prestito qui a Cosenza, ma il mio obiettivo è tornare a giocare in Serie B. L’infortunio mi ha tarpato le ali, ma a giugno decideranno le società che detengono il mio cartellino quale sarà il futuro del sottoscritto. Qui, ad ogni modo, mi trovo benissimo”. Il gruppo ha archiviato la pesante sconfitta di Foggia. “Nel primo tempo abbiamo giocato bene, nella ripresa invece abbiamo subito un calo mentale e dopo il secondo gol è arrivato il tracollo. Abbiamo cercato di fare il possibile anche se nessuno di loro ci faceva particolarmente paura. Il Foggia è una signora squadra, tanto che si è fatta fatica a reggere l’urto prima di incassare quattro reti. Dovevamo sfruttare al meglio le ripartenze che avute a disposizione”. Contro il Barletta altro scontro salvezza. “In questo campionato ci sono tre o quattro squadre di livello superiore, poi è abbastanza livellato. Il Cosenza ha perso punti per strada contro squadre che erano alla nostra portata. Il Barletta non è sicuramente l’ultimo arrivato, ma giocheremo in casa e dobbiamo strappare i tre punti”. Chiusura dedicata all’esiguo numero di elementi in organico. “Siamo contati, è vero. Aspettiamo il mercato in entrata per vedere chi arriverà”. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts