Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Bisogna accontentarsi di questo punto”

Roselli: “Bisogna accontentarsi di questo punto”

Il tecnico dei silani ammette: “Bene nel primo tempo. Siamo calati nella ripresa e concediamo troppo. E’ una costante difficile da eliminare”. Sull’arbitro: “Molto pignolo con noi”.
roselli espulso con barletta
“Le altre si rinforzano quasi avessero miliardi”. In questa frase c’è tutto il pensiero di Roselli. A volerlo decifrare sembra un “sollecito” alla società perché intervenga sul mercato ed anche presto. Il tecnico Giorgio Roselli si mostra leggermente preoccupato al termine della gara odierna. “Abbiamo fatto una mezzora di gioco perfetta. Poi ci sono i soliti errori che purtroppo stanno caratterizzando il nostro percorso in questo campionato. A quanto so anche prima di me la squadra mostrava questi cali. Prima forse duravano di più. Oggi meno ma ci sono. Ed eliminarli completamente è difficile. Ci sono quelle tre-quattro situazioni di gioco in cui consentiamo agli avversari di farci male. A volte ci va bene, altre meno. Diciamo che oggi ci accontentiamo del punto perché poteva andare anche peggio. Senza dimenticare poi che ci mancavano due pedine importanti come Ciancio e Caccetta. Dobbiamo stringere i denti per altri dieci giorni e poi, con quelli che avrò a disposizione, dovremo dare il massimo per centrare l’obiettivo. La voglia di salvarci e tanta anche per l’apporto che ci sta dando il pubblico e las Curva soprattutto. E’ per loro che dovremo impegnarci al massimo per riuscire a raggiungere l’obiettivo”. Poi sottolinea. “Credo che sia più una questione mentale. Subito il gol non siamo riusciti a reagire come mi aspettavo. Fisicamente cosa dire. Difficile pensare che possiamo durare novanta minuti come è stata la prima mezzora”. E sull’epulsione ammette. “Sono uscito dall’area tecnica e l’arbitro ha applicato le regole. Pignolo, troppo nei nostri confronti. Ma ci sta e lo accettiamo”.E a chi gli chiede del mercato, Roselli risponde. “Ci saranno dei movimenti di sicuro. A vedere le altre sembra che abbiano i miliardi, comprese le piccole. Per quanto riguarda noi ci sono situazioni che a volte ti costringono ad attendere. Ma sono fiducioso che presto si sbloccheranno”. Finale dedicato al match di Coppa Italia contro la Juve Stabia. “Ci tengo a fare bene. Mi piacerebbe passare il turno. Certo, affrontiamo una squadra forte e in casa loro. Ma schiererò i migliori per cercare di onorare la manifestazione”. Del resto con la rosa risicata era difficile ipotizzare un turn-over. Vero mister? (c.c.)

Related posts