Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli lancia Statella: “Domani giocherà, non so se dall’inizo”

Il tecnico del Cosenza ha parlato del nuovo acquisto: “E’ diverso da Biccio, che era la nostra prima scelta. Lui ha forza, va sul fondo e crossa. A Castellammare di Stabia vogliamo fare una bella figura. Il match di Aprilia sarà poi fondamentale per noi”.
statella primo giorno Statella in allenamento al Macrì. Ha firmato fino a giugno del 2016 (foto mannarino)
Domani pomeriggio il Cosenza sarà di scena a Castellammare di Stabia per i Quarti di Finale della Coppa Italia di Lega Pro. Roselli ha convocato venti calciatori, vale a dire tutta la rosa a disposizione compreso Statella. Dopo la gara del “Menti” la squadra rossoblù pernotterà in Campania e il mattino successivo proseguirà per il ritiro di Roma presso il Mancini Park Hotel in vista della gara contro la Lupa Roma che si giocherà domenica alle 14,30 allo Stadio “Ricci” di Aprilia. “La partita di Coppa per noi è importante in vista di quella di domenica. Vorremmo fare una gara all’altezza della situazione come con la Salernitana”. L’avversario non è dei più semplici da affrontare. “La Juve Stabia ha una rosa attrezzata anche per arrivare in fondo a questa competizione, noi manderemo in campo chi ha più birra nelle gambe. A tal proposito mi sto scervellando per capire chi potrà esserci utile. La gara di Aprilia sarà conseguenza diretta del match di domani, ma nessuno giocherà tre volte in otto giorni”. La formazione vedrà molti elementi vogliosi di mettersi in mostra. “De Angelis, Carrieri è Cesca è molto probabile che siano in campo da subito. La squadra è più importante di un singolo calciatore e il calciatore è meno importante di un gruppo. Il mese di gennaio è drammatico per il calcio italiano: a tre giorni dalla fine del mercato succedono cose strane e non mi riferisco a noi”. Meluso e Guarasco gli hanno regalato Statella. “E’ un Giocatore di gamba, di forza che dà grandi strappi. Non si offenderà mica, ma la prima scelta era Arcidiacono e lo sapete tutti. L’ho avuto 18 mesi a Pavia, ho cercato di farlo migliorare anche in fase di non possesso e farlo allargare di meno dato che i guardalinee non giocano. E’ un calciatore diverso da Biccio, va sul fondo, crossa e serve assist. Con me ha giocato molto a destra, mentre a Vercelli giocava spesso a sinistra. Già domani sarà in campo, non so se tutta la partita”. Chiusura dedicata alla Lupa Roma. “Ha avuto un calo dopo l’addio di Perrulli. Poi ha preso elementi di categoria per restare a galla. Sarà una partita difficile, uno scontro diretto, sarà importante non perdere. L’importante è che il Cosenza possa ripartire l’anno prossimo per puntare un po’ più alto: o la B o una Prima divisione importante”. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it