Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Toccherà ad una punta sostituire Calderini”

Roselli: “Toccherà ad una punta sostituire Calderini”

Il tecnico ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale in cui spiega che quella del fantasista e di Sperotto “sono assenze pesanti”. Poi definisce la Lupa Roma “molto competitiva”.
roselli a martina
Il tecnico Roselli, dal ritiro capitolino, non si è sottoposto alle consuete domande dei giornalisti per presentare il match, ma ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale della società in cui analizza la situazione in vista del match di domani contro la Lupa

Roma. Riportiamo integralmente il servizio realizzato dai colleghi dell’ufficio stampa rossoblù.
Mister Roselli, con la rifinitura odierna si conclude una settimana intensa. Dopo la vittoriosa parentesi di Castellammare di Stabia, la squadra ha proseguito per Roma per preparare la gara contro la Lupa Roma. Che indicazioni ha tratto?
“E’ stata certamente una settimana proficua sotto tutti i punti di vista. I giocatori che sono stati impegnati contro la Juve Stabia hanno riposato ed insieme al prof. Bruni abbiamo predisposto un lavoro di scarico per consetire loro di recuperare. Per il resto la società ha scelto un ottimo centro dove abbiamo svolto la preparazione con assoluta tranquillità. Devo dire che siamo stati veramente bene”.
Dopo aver visto il secondo tempo contro il Barletta, si nutriva qualche preoccupazione sulla tenuta della squadra. Ed invece la prestazione in Coppa Italia le ha dato indicazioni positive.
“Sinceramente non ero molto preoccupato perché ho visto che, squadre come Benevento, Lecce, Salernitana hanno anche loro nel corso dei novanta minuti delle flessioni. Ci mancherebbe che anche il Cosenza non abbia dei momenti di flessione. Bisogna sempre ricordarsi da dove siamo partiti e qual è il nostro obiettivo. E’ impensabile considerare che abbiamo risolto tutti i problemi. Cerchiamo di stare con i piedi per terra e pensare che sarà durissima da qui alla fine del campionato”.
Domani affronterete la Lupa Roma in quello che può essere considerato senza dubbio uno scontro salvezza. Che incontro sarà secondo lei?
“E’ una squadra che ha avuto un inizio di stagione straordinario, magari ha raccolto qualche punticino in più di quello che meritava. Nella seconda parte, come succede spesso nel calcio, ha raccolto molto meno perché ho visionato qualche filmato ed in alcune occasioni avrebbe meritato qualcosina in più. Nel mercato di gennaio hanno perso Perrulli ma la società ha acquistato qualche elemento che potrà tornare utile peril raggiungimento del loro obiettivo. Ritengo sia una formazione molto competitiva, come tutte quelle squadre che tenteranno di salvarsi”.
Nella lista dei convocati che ha diramato non figurano Calderini e Sperotto.
“Purtroppo sono assenze importanti. Calderini non ha ripreso completamente dalla botta ricevuta al ginocchio domenica scorsa. Sperotto ha invece una lesione muscolare all’addome. Penso di recuperarli in occasione del prossimo incontro”.
Queste assenze possono modificare quello che sarà l’assetto tattico che Lei aveva pensato per affrontare la Lupa Roma?
“Assolutamente no. Nei quattro di difesa ci sarà chi sostituirà Sperotto mentra in avanti ci sarà un attaccante che sostituirà Calderini”.
Per il resto quali sono le condizioni degli altri giocatori?
“Sono in perfetta forma, abili ed arruolabili”.
Appena giunto a Roma ha avuto la piacevole sorpresa di trovare Sperieri, un ragazzo dalle ottime prospettive. Che giudizio ha tratto di questo ragazzo?
“Riccardo è un ragazzo che io conoscevo perché l’ho visto giocare nella finale del Campionato Primavera. Poi purtroppo ha avuto quel serio infortunio ed è stato cinque mesi fermo. Appena ha avuto la possibilità di riprendersi si è allenato con la prima squadra della Lazio ed ho visto già che è in buone condizioni. Certo, gli manca il ritmo partita ma è un ragazzo di ottime prospettive. Penso che il Cosenza abbia fatto un ottimo acquisto”.
Ritornando alla gara di Castellammare di Stabia, alcuni giocatori come Gianluca De Angelis hanno dimostrato di essere decisamente in palla.
“Sono molto contento per il ragazzo. De Angelis, anche se ha avuto poco spazio, ha lavorato molto bene in allenamento ed i frutti si sono visti. In vista del tour de force che ci aspetta nelle prossime settimane con partite di campionato e di Coppa Italia, abbiamo bisogno di tutti”.
Anche Statella si è inserito molto bene nel modulo.
“Sulle qualità del giocatore non avevo dubbi. Fisicamente sta molto bene e, sono certo, non potrà che aumentare le sue qualità tecniche”.

Related posts