Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: due eurogol di Nigro stendono la Vigor Lamezia (2-1)

Berretti: due eurogol di Nigro stendono la Vigor Lamezia (2-1)

Il giovane attaccante dei Lupacchiotti decide il match con un paio di parabole telecomandate. Esordio dal primo minuto del ’98 Principe. Gol della bandiera di Umbaca nella ripresa.
nigro berrettiL’attaccante dei Lupacchiotti Nigro ha realizzato due splendidi gol
Vittoria meritata per il Cosenza di Tonio Sarcinella che chiude la pratica Vigor Lamezia nei primi minuti di gioco e poi si limita ad amministrare il vantaggio per l’intero arco del match, sfiorando prima il tris e correndo poi il rischio di farsi rimontare dopo il 2-1 siglato dai padroni di casa. Da segnalare che nei rossoblù ha fatto il suo esordio dal primo minuto il giovane attaccante esterno Principe, schierato al posto di Fabbricatore, che si è distinto per una serie di belle giocate. CRONACA. I Lupacchiotti sono privi di Montagnese che in settimana è passato al Rende alla corte di Brunello Trocini: al centro della difesa pertanto giocano Rizzuto e Arlia. In mediana cerniera di centrocampo composta da Chidichimo e Falbo, in attacco invece Trombino è supportato proprio da Principe, Reda e Nigro. Pronti-via e il Cosenza passa in vantaggio. Break di Falbo che vince un duello con Guttà nella zona nevralgica del campo ed allarga verso sinistra. Nigro riceva il pallone, si accentra portandosi la sfera sul destro e scarica un tiro a giro che è una bellezza. La rete si gonfia e Pellegrino è battuto. Il raddoppio arriva a stretto giro di posta e sembra una fotocopia del primo gol. Sempre Nigro parte palla al piede dalla trequarti sull’out mancino, salta secco Russo, sterza improvvisamente e regala il bis di quanto descritto sopra. Due prodezze balistiche che alla fine gli varranno la palma del migliore in campo, comunque da condividere con Falbo autore di una prestazione super. I rossoblù potrebbero calare il tris prima del break, ma l’indemoniato Nigro al posto di portarsi a casa il pallone concludendo da posizione favorevole, serve l’accorrente Chdidichimo che cincischia e sbaglia. Il calcio non perdona e ad inizio ripresa Umbaca riapre i conti con un’altra rete di ottima fattura. A questo punto i padroni di casa si gettano in avanti sbattendo contro il muro del Cosenza e la partita si incattivisce con qualche entrata di troppo e con una lunga serie di cartellini gialli (sette) estratti dal signor Rispoli di Locri. La linea Maginot del Cosenza tuttavia regge e i tre punti finiscono in riva al Crati. (Luca Sini)

VIGOR LAMEZIA-COSENZA 1-2
VIGOR LAMEZIA: Pellegrino, Russo (6′ st Calabria), Lettieri, Scigliano, Iannazzo, Mastropiero, Piemontese (26′ st Ferraro), Guttà, Perri (36′ st Mazzitelli), Umbaca, Tufo. A disp.: Saladino, Trunzo, Correale. All.: Rispoli.
COSENZA: Bellanza, Novello, De Rose, Chidichimo, Rizzuto, Arlia, Reda, Falbo (45′ st Canonaco), Trombino (25′ st Chiappetta), Principe, Nigro. A disp.: Pizzino, Bilotta Ant., Gaudio, Ruffolo, Bilotta And.. All.: Sarcinella.
ARBITRO: Rispoli di Locri
MARCATORI: 5′ pt e 8′ pt Nigro (C), 55′ st Umbaca
NOTE: Spettatori circa 40. Ammoniti: Novello (C), Russo (V), Bellanza (C), Piemontese (V), Chidichimo (C), Nigro (C), Umbaca (V). Recupero: 1′ pt – 4′ st

Related posts