Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cori e Statella: “Il risultato è figlio di errori arbitrali”

Cori e Statella: “Il risultato è figlio di errori arbitrali”

I due giocatori puntano il dito contro la direzione di gara del signor Capilungo di Lecce. E l’esterno precisa: “Era rigore ed espulsione. Se l’arbitro avesse concesso il penalty non solo avremmo avuto la possibilità di pareggiare ma anche di vincerla”.
statella a luparomaStatella in azione allo stadio Ricci di Aprilia. Inutile purtroppo il suo apporto (foto shartella)I calciatori del Cosenza sanno che potevano e dovevano fare di più. Eppure la sconfitta odierna è figlia di una conduzione arbitrale a dir poco mediocre. Sotto la lente d’ingradimento la rete annullata e il rigore non concesso. Due episodi che hanno inciso e non poco sul match. Sasha Cori a fine gara ammette su Jonica Radio. “E’ un momento molto particolare e non possiamo nasconderlo. Mai visto un arbitraggio del genere in tanti anni che gioco. Finanche i giocatori della Lupa Roma sono rimasti senza parole. Certo, noi ci assumiamo le nostre responsabilità. Abbiamo dominato la gara dall’inizio alla fine. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare per fare punti sin dalla prossima gara”. Da una punta ad un esterno, Statella. Il neo acquisto rossoblu sottolinea. “L’episodio del rigore è stata un episodio chiave che ha condizionato la gara. Era rigore ed espulsione. Se l’arbitro avesse concesso il penalty non solo avremmo avuto la possibilità di pareggiare ma anche di vincerla. La Lupa Roma era una squadra alla nostra portata. Abbiamo fatto fatica nel primo tempo perché loro sono entrati col piglio giusto. Abbiamo avuto un approccio che va migliorato. Nella ripresa abbiamo preso in mano il pallino del gioco”. (Ernesto Lepore)

Related posts