Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., sconfitta che pesa per Cosenza

Pallanuoto F., sconfitta che pesa per Cosenza

Il Rapallo Nuoto sbanca il Campagnano (10-8) inguaiando nuovamente le ragazze di coach Posterivo. Il patron Manna è duro: “Abbiamo perso da soli la partita”.
tiro della setteAlessia Marani al tiro. Ieri pomeriggio ha realizzato un solo gol (foto mannarino)
Un incontro che la Città di Cosenza Tubisider avrebbe potuto vincere per quello che ha fatto vedere in vasca e che invece ha finito col perderla più per le proprie ingenuità che per i meriti delle avversarie. Il 10-8 finale in favore della formazione ligure lascia l’amaro in bocca alla squadra cosentina, che si è data un gran da fare per cogliere almeno un risultato positivo, nonostante la “pesante” assenza della Arancini. La partita ha vissuto sul binario del perfetto equilibro con entrambe le compagini che hanno ribattuto colpo su colpo. Dopo il vantaggio iniziale del Rapallo Pallanuoto, la Città di Cosenza Tubisider è riuscita a raggiungere il pareggio e da quel momento ha sempre mantenuto il vantaggio sulle ospiti, fino ai minuti finali della quarta e decisiva frazione, quando ha commesso delle ingenuità determinanti che hanno compromesso un risultato positivo che sarebbe stato certamente meritato, contro una compagine esperta. Dispiaciuto il presidente della Città di Cosenza Tubisider. ” Una partita che abbiamo perso noi – sottolinea Giancarlo Manna – e il rammarico sta proprio in questo. Una partita giocata con maggiore attenzione ci avrebbe consentito di cogliere un risultato positivo”.

Città di Cosenza Tubisider-Rapallo PN 8-10
(1-1,3-4,3-1,1-4)
Città di Cosenza Tubisider Cosenza:
Nigro, Citino, Gallo, De Mari, Vitaliti (2), Gil Sorli (1), Marani (1), Nicolai, Garritano, Zaffina, Motta (4), D’Amico, Manna. Allenatore: Andrea Posterivo.
Rapallo PN:
Lavi, Abbate, Zerbone, Avegno (1), Sessarego, Zanetta, Tankeeva (3), Criscuolo S. (2), Mori, Criscuolo C., Cotti (4), Ioannou, Risso. Allenatore: Luca Antonucci.
Arbitri:
Bruno Navarra di Roma e Raffaele Colombo di Como.
Note:
8 falli a favore Città di Cosenza Tubisider, 10 falli a favore Rapallo Pallanuoto. Abbate (Rapallo Pallanuoto) uscita per limite falli.

Related posts