Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza: niente botti, ma da domani assalto Fornito. La Juve Stabia pesca in città

Guarascio non ha nascosto l’apprezzamento per il talento del Napoli e, sebbene giochi di meno, non ne trascura età e qualità. I campani stringono per avere a giugno il portiere De Brasi e la punta Caruso dal Rende.
fornito contro messinaIl centrocampista del Cosenza Giuseppe Fornito è il pupillo di Guarascio (foto mannarino)
La finestra invernale del calciomercato è finita senza botti per il Cosenza che ha trattenuto Calderini, ma quanto pare Via degli Stadi pensa pure al prossimo futuro. Per questo motivo, il ds Mauro Meluso è intenzionato ad avviare un filodiretto con il Napoli e con l’entourage di Giuseppe Fornito (’94), per provare a vincolare il calciatore alla Città dei Bruzi anche per la prossima stagione dal momento che il suo contratto con la squadra del presidente Aurelio De Laurentiis scadrà a giugno 2016. I rossoblù si muoveranno su un doppio fronte, perché oltre a sondare i piani dei partenopei con Fornito, imbastiranno dei colloqui col suo agente per proporre un contratto al centrocampista di Trebisacce. In questo momento, Fornito sta trovando meno spazio nell’undici di Roselli ma la società silana non ne trascura età e qualità. Per il prestito, il Cosenza riceve dal Napoli un premio di valorizzazione ma con la presenza in campo del ventenne centrocampista può anche monetizzare dal minutaggio di Lega Pro, quest’ultimo è un discorso che resterebbe valido pure per la prossima stagione. Un motivo in più dunque per tentare di ingaggiare il giovane calabrese. E per un cosentino che potrebbe legarsi al Cosenza, due invece sono pronti a costruire la propria carriera fuori dai confini della Calabria. La Juve Stabia ha infatti opzionato il portiere Giuseppe De Brasi (’95) e l’attaccante Simone Caruso (’95) entrambi neppure ventenni, che si stanno mettendo in evidenza in serie D con la casacca del Rende. De Brasi è in forza alla società di oltre Campagnano già da qualche stagione. È stato portato in biancorosso dall’attuale vice di Roselli, Stefano De Angelis. L’ex terzino rossoblù lo aveva avuto con sé nell’esperienza al timone del Città di Marino, con cui ha vinto il campionato Juniores e in passato ha speso per lui parole di elogio. Il tecnico romano un anno fa consigliò De Brasi all’Avellino ma poi la trattativa non si concretizzò. Il portiere tirrenico è uno degli elementi di forza della formazione di Trocini e con il suo rendimento sta contribuendo a fare della squadra rendese la meno perforata del girone I. Caruso, invece, arrivato in biancorosso nel dicembre 2013 dopo un’esperienza nel settore giovanile del Grosseto, è un attaccante esterno ma in questo campionato ha spesso agito da falso nueve. In totale ha realizzato sette reti. I due sono stati visionati in più occasioni da emissari delle Vespe e a luglio dovrebbero sbarcare in Lega Pro. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it