Tutte 728×90
Tutte 728×90

Meluso: “Su Calderini Guarascio è stato categorico”

Meluso: “Su Calderini Guarascio è stato categorico”

Il direttore sportivo del Cosenza aggiunge: “Ho ricevuto offerte per altri otto nostri calciatori. La Reggina? Prendo atto dell’annullamento della loro penalizzazione”.
meluso e guarascio
Come avvenuto sabato in occasione della mancata conferenza pre-partita del tecnico Roselli, anche il direttore sportivo Mauro Meluso ha preferito affidare le sue parole al sito ufficiale del Cosenza Calcio. Riportiamo pertanto integralmente quanto diffuso dall’organo di informazione di Via degli Stadi.
Direttore Meluso, finalmente è terminata la sessione invernale del calciomercato. Per quanto concerne i movimenti in entrata, il Cosenza ha concluso gli affari Statella e Serpieri, il primo giocatore di provata esperienza mentre il secondo giovane di buone prospettive. Soddisfatto?
“Si, posso ritenermi soddisfatto. Al fine di equilibrare la rosa a disposizione, con Statella e Serpieri abbiamo coperto i ruoli dove saremmo potuti andare in difficoltà. Abbiamo provato anche ad ingaggiare un laterale offensivo che ci sarebbe tornato utile nel prosieguo del campionato ma, come tutti sapete, l’affare non si è concretizzato non per nostra disponibilità ma per la chiusura totale della società proprietaria del cartellino”.
Nelle ultime ore il Lecce aveva avanzato una forte richiesta nei confronti del giocatore Elio Calderini.
“Confermo il forte interessamento della compagine pugliese nei confronti del giocatore ma sotto questo aspetto il Presidente Guarascio è stato categorico nel non cedere il calciatore, neanche a fronte di una contropartita economica. Mi preme sottolineare però che altri giocatori rossoblu sono stati attenzionati da parte di altre compagini. Vi posso garantire che almeno altri otto elementi sono stati richiesti al sottoscritto, ed anche in questo caso abbiamo declinato l’offerta”.
Quindi fiducia a questa rosa per il raggiungimento della salvezza?
“L’ho detto e lo ripeto che questa rosa può tranquillamente raggiungere l’obiettivo che la società si era prefissato ad inizio stagione. Certo, la situazione è delicata ma ne sono consapevoli anche i ragazzi. Sotto questo aspetto spero che i tifosi, per quanto concerne il loro ruolo, possano dare un aiuto nel far sentire il loro incitamento”.
Domenica scorsa una brutta battuta a vuoto contro la Lupa Roma.
“In effetti nal primo tempo ho visto una squadra contratta che ha concesso molto all’avversario. Nel secondo tempo invece sono scesi in campo con il piglio giusto ma, tra imprecisioni e decisioni alquanto dubbie da parte della terna arbitrale, non siamo riusciti ad ottenere un risultato positivo”.
Possiamo dire che Febbraio sarà un mese determinante per decidere le sorti del Cosenza?
“Certamente sarà un mese difficile. Sabato prossimo affronteremo la Casertana per poi disputare due derby contro Catanzaro e Reggina. Bisognerà ottenere il massimo anche se saranno incontri sulla carta difficili. In mezzo disputeremo anche le due partite di semifinale di Coppa Italia contro il Pontedera”.
A proposito di Reggina, sono stati restituiti i quattro punti di penalizzazione.
“Ne prendo atto ma io penso a guardare solo quello che succede a casa nostra”.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts