Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio: “A giugno ci riprovo con Aricidiacono”

Guarascio: “A giugno ci riprovo con Aricidiacono”

Il presidente del Cosenza: “L’avrei preso nella finestra di mercato appena conclusa, figuriamoci a fine campionato quando non sarà vincolato più da un contratto. Mosciaro? E’ una ferita aperta, ma in futuro…”
guarascio col telefonoIl presidente Guarascio ha svelato il primo obiettivo di mercato (foto mannarino)
Eugenio Guarascio rivuole Pietro Arcidiacono (’88). Qualcuno, non più tardi di due mesi fa, avrebbe sorriso al solo pensiero che tale affermazione potesse essere pronunciata dal numero uno del club rossoblù. Invece il presidente, dopo aver apprezzato il rendimento di Biccio anche nel campionato di Prima divisione, lo pone sin da oggi come primo obiettivo per il mercato di giugno.  “Non è stato possibile prenderlo a gennaio alla nostre condizioni – ha detto alla Gazzetta del Sud – Di sicuro l’avrei ingaggiato nella sessione di mercato appena conclusa, figuriamoci a giugno che non sarà più legato a nessuna squadra”. Non solo di Arcidiacono, però, ha parlato il patron dei Lupi. Spazio anche per l’ex capitano Manolo Mosciaro. “Il suo addio è una ferita ancora aperta. Intanto spero faccia bene con l’Aversa Normanna. A lui auguro il meglio, non si sa cosa potrà riservare il futuro. Di sicuro è il giocatore al quale mi legano i ricordi migliori”. In squadra sono arrivati solo due elementi, tanto che il Cosenza è stata la compagine che si è mossa meno insieme al Foggia. “Abbiamo arricchito l’organico con gli innesti di Statella e Serpieri. Gli addetti ai lavori garantiscono che si tratta di due pedine necessarie per completare la rosa. Staremo a vedere. Caccetta e Calderini? Non deve interessare se volevano andare via, ma, semmai, bisognerebbe porre l’accento sulla loro permanenza. Chi indossa la maglia rossoblù lo fa con piacere. Altrimenti non li avrei tenuti. Detto ciò, non sono abituato a derogare sulla naturale scadenza dei contratti”. Uno sguardo in avanti per concludere. “Tutto è troppo prematuro. Sarà comunque fondamentale riuscire a centrare la salvezza. Dopo ci siederemo a tavolino con i protagonisti della stagione per capire il da farsi. Intanto ci godiamo anche l’ottimo cammino in Coppa Italia. Ci teniamo ad arrivare in fondo e onoreremo la competizione già a partire dalla semifinale di andata al San Vito. L’anno prossimo la mia squadra non potrà lottare ancora per la salvezza. Mi sto mobilitando per cercare altre figure imprenditoriali che sostengano il progetto”. (co. ch.)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts