Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Costabile piega il Lecce. Cosenza col ritmo giusto

Partita spigolosa contro i salentini risolta soltanto nei minuti finali. Nel primo tempo Fabbricatore si fa parare un calcio di rigore. Nella ripresa assalto giallorosso, ma la spuntano i rossoblù.
savoia-cosenza berr

La spunta il Cosenza nel finale di partita. Un match incandescente quello contro il Lecce, risolto da un gol di Costabile nella ripresa che regala tre punti importanti alla Berretti di Tonio Sarcinella che sembra aver trovato il giusto ritmo e che si è ritagliata un ruolo importante nel campionato di appartenenza. CRONACA. Il tecnico dei Lupacchiotti ha diversi indisponibili: Bilotta e Trombino sono ko, mentre Nigro è stato appiedato dal Giudice Sportivo. Tuttavia il trainer silano ritrova Puterio tra i pali, mentre a centrocampo schiera la coppia composta da Chidichimo (fresco di esordio in Coppa Italia di Lega Pro) e Canonaco. In attacco c’è Chiappetta supportato da Fabbricatore, Principe e Reda. Il primo squillo è di marca giallorossa con una punizione di Capristo che sfiora la traversa. Al 27′ occasionissima per il Cosenza. Pascali tocca la palla con le mani su un traversone effettuato dal fondo: Fiore di Paola non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri Fabbricatore però si fa ipnotizzare da Chironi che neutralizza il suo tentativo. La chance fallita demoralizza un po’ i rossoblù che perdono un po’ di brio e vivacità e rientrano negli spogliatoi insoddisfatti del punteggio. La ripresa inizia male, tanto che al 10′ è provvidenziale un salvataggio sulla linea di Principe su una zuccata di Morello, al 20′ invece tocca a Rizzuto immolarsi dopo un errore di Puterio. I salentini, fiutando aria di blitz, si gettano in avanti alla ricerca della rete del vantaggio; i silani si difendono come possono e cercano di sfruttare il contropiede. Proprio su una ripartenza arriva l’inaspettato gol dei Lupi. Merito di Falbo che semina una paio di avversari e serve su un piatto d’argento l’assist al neo-entrato Costabile che deposita in rete. L’esultanza è tanta ed è una catarsi, ma il gol inasprisce gli animi degli avversari che restano in dieci nei minuti di recupero per un doppio giallo a Rizzuto. (co. ch.)

Il tabellino
COSENZA: Puterio, Novello, De Rose, Canonaco (27′ st Falbo), Rizzuto, Arlia, Fabbricatore (22′ st Costabile), Chidichimo, Chiappetta, Principe (31′ st Lacaria), Reda. A disp.: Calderaro, Aloisi, Pisani, Sidoti. All.: Sarcinella.
LECCE: Chironi, Carrozzo, Pascali, Pirretti, Cassano, Morello, Parlati, Toscano (10′ st Chiatti), Sindaco, Capristo, Moriero. A disp.: Petrachi, Quarta, Muci, Bernardini, Delle Donne, Stefani. Allenatore: Morello.
ARBITRO: Fiore di Paola
MARCATORE: 33′ st Costabile
NOTE: Spettatori circa 50. A 26′ pt Chironi respinge un rigore di Fabbricatore. Espulsi il massaggiatore del Cosenza, Francesco Pugliese, per proteste, e al 51′ st Rizzuto (L) per doppia ammonizione. Ammoniti: Moriero (L), Toscano (L), Principe (L), Chidichimo (C) e Sindaco (L). Recupero: pt 1′, st 7′.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it