Tutte 728×90
Tutte 728×90

Batosta per il Cosenza: Cori si becca sei turni di squalifica

Batosta per il Cosenza: Cori si becca sei turni di squalifica

L’attaccante dei Lupi paga a caro prezzo il cartellino rosso rimediato al Ceravolo che gli è valso cinque giornate di squalifica più una dovuta al cumulo di ammonizioni. Anche una multa alla società per l’esplosione dei petardi.
cori espulso a catanzaroCori mentre impreca verso il direttore di gara nel match del Ceravolo (foto mannarino)
Mano pesantissima del Giudice Sportivo su Sacha Cori che non giocherà le prossime sei partite di campionato: un’enormità. All’attaccante rossoblù sono stato infatti inflitte cinque giornate oltre a quella per cumulo di ammonizioni “perché dopo essere stato ammonito rivolgeva all’arbitro una frase offensiva e blasfema; dopo la notifica del provvedimento di espulsione si avvicinava all’arbitro con fare minaccioso e gli rivolgeva una nuova frase gravemente offensiva”. Multa inflitta pue alla società rossoblù perché “i propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco numerosi petardi, senza conseguenze”. Ecco tutte le determinazioni nel dettaglio.

AMMENDE SOCIETA’:
3000 EURO CATANZARO CALCIO 2011 SRL perchè propri sostenitori durante la gara introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco numerosi petardi, senza conseguenze; per condotta gravemente antisportiva perchè con la propria squadra in vantaggio di una rete venivano rallentate sistematicamente le operazioni di restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle, nonostante le ripetute sollecitazioni dell’arbitro.
1000 EURO COSENZA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco numerosi petardi, senza conseguenze.
500 EURO FOGGIA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
500 EURO ISCHIA ISOLAVERDE S.R.L. perchè propri sostenitori al termine della gara rivolgevano reiterate frasi offensive verso i propri calciatori e dirigenti, nonchè la terna arbitrale e gli addetti federali.
350 EURO MARTINA FRANCA 1947 SRL perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo senza conseguenze.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
GRASSADONIA GIANLUCA (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE
CORI SACHA (COSENZA CALCIO S.R.L.) perchè dopo essere stato ammonito rivolgeva all’arbitro una frase offensiva e blasfema; dopo la notifica del provvedimento di espulsione si avvicinava all’arbitro con fare minaccioso e gli rivolgeva una nuova frase gravemente offensiva.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
IZZILLO NICOLAS (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per doppia ammonizione per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.
CANCELLOTTI TOMMASO (JUVE STABIA S.R.L.) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CELLI ALESSANDRO (LUPA ROMA), MORACCI LEONARDO (PAGANESE), CORI SACHA (COSENZA), DE LUCIA UMBERTO (MARTINA FRANCA), FELLA GIUSEPPE (MELFI), ARMELLINO MARCO (REGGINA), VERRUSCHI DANI (SAVOIA)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts