Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calderini ancora in panchina. Roselli: “Momento difficile, sarà decisivo nel rush finale”

Calderini ancora in panchina. Roselli: “Momento difficile, sarà decisivo nel rush finale”

L’allenatore del Cosenza aggiunge: “E’ un ragazzo serio, sta avendo tutto il nostro appoggio”. Poi spende parole di elogio per Serpieri e Carrieri che nelle ultime giornate hanno blindato la retroguardia dei Lupi.
calderini testa bassa2Elio Calderini in un match casalingo. Dietro Giorgio Roselli con Corsi (foto mannarino)
Giorgio Roselli non è allenatore che si sofferma volentieri sui singoli calciatori, anche se quando lo fa non dice mai cose banali ed offre comunque spunti di riflessioni e di critica. E’ stato così anche questa mattina quando il discorso è scivolato su quattro elementi a sua disposizione. Due li manderà in campo dal primo minuto, altri due invece li utilizzerà a partita in corso. “Siamo in emergenza in difesa – ha detto – ma se l’allarme durerà un paio di giornate avrà poca importanza, la cosa diventerebbe pesante invece se si protraesse nel tempo. Ad ogni modo stiamo formando un gruppo forte che si compatta di giorno in giorno”. Dalla naftalina sono spuntati a dar manforte Serpieri e Carrieri, elementi che nelle intenzioni della società avrebbero dovuto far numero dietro a Tedeschi, Magli e Blondett. “Serpieri, che non giocava da mesi, ha dimostrato di essere un calciatore umile mettendosi a disposizione da subito. Ha capito la difficoltà del momento e si è rimboccato le maniche nonostante qualche piccolo acciacco. Ha ottime qualità ed è un gran bel calciatore: la scuola Lazio si vede. Per Carrieri bisogna essere più specifici. Fino a qualche settimana fa non potevo giudicarlo tecnicamente, ma solo a livello umano. Si è allenato sempre al massimo e in modo professionale, il fatto che ora sia titolare è un giusto premio alla sua abnegazione. Nessuno lo aveva mai visto, neppure quando anche l’anno scorso la promozione era già raggiunta e forse avrebbe potuto accumulare qualche presenza”. Partiranno dalla panchina Fornito e Calderini. “Fornito ha giocato 80′ a Pontedera e in questo momento lo considero un centrocampista centrale, per le corsie laterali abbiamo Tortolano, Statella e Criaco. Calderini? Beh, ha passato un momento difficile: la vicenda è di dominio pubblico. Il ragazzo è serio e gli stiamo dando tutto il nostro appoggio. E’ un frangente particolare dove Elio ha qualche criticità, ma ne verrà presto a capo. Già in Coppa Italia ha avuto buone occasioni per andare a segno, sono sicuro che tornerà decisivo per il rush finale di campionato”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts