Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., per Cosenza niente miracolo a Messina. Salvezza complicata

Pallanuoto F., per Cosenza niente miracolo a Messina. Salvezza complicata

Il Setterosa di coach Posterivo esce sconfitto dal match in Sicilia per 18-7. La buona prestazione della Gil (tripletta) è servita a poco contro un avversario molto più quoatato.
gil e gallo
La terzultima giornata di campionato ha visto la Città di Cosenza Tubisider uscire battuta dall’impari confronto con la quotata e forte WP Despar Messina. Al cospetto di una squadra di vertice le ragazze allenate da Andrea Posterivo hanno potuto fare ben poco in questa circostanza visto il netto divario. Dopo una buona prima frazione di gioco, chiusa in svantaggio di una sola rete, la Città di Cosenza Tubisider ha subito un pesante break nel secondo parziale, si è ripresa nel terzo chiudendolo in parità, prima di subirne un altro nella quarta e ultima frazione. D’altro canto non era da questa partita che ci si poteva aspettare un risultato positivo. Discorso salvezza rinviato alle ultime due giornate, quando andranno in scena gli scontri diretti con SIS Roma e Firenze Pallanuoto.

WP Despar Messina – Città di Cosenza Tubisider 18-7
(3-2, 5-0, 3-3, 7-2)
WP Despar Messina: Sparano, Apilongo (3), Gitto (1), Starace (1), Morvillo, Radicchi (2), Garibotti (5), Sevenich
(2), Marchetti, Aiello (3), Avola, Bosurgi (1), Laganà. Allenatore. M. Mirarchi.
Città di Cosenza Tubisider: Nigro, Citino (1), Gallo (1), De Mari, Vitaliti, Gil Sorli (3), De Cuia, Nicolai, Arancini (1), Zaffina (1), Motta, D’Amico, Manna. Allenatore: Andrea Posterivo.
Arbitri: Centineo e Lo Dico.
Note: 8 falli a favore WP Despar Messina, 0 falli a favore Città di Cosenza Tubisider.

Related posts